Villainous: Evil Comes Prepared, la recensione della seconda espansione

Villainous: Evil Comes Prepared
Data di uscita
2021
Edito da
Ravensburger
Autori
Prospero Hall
Acquista su...

La saga di Disney Villainous, ormai si sa, è molto apprezzata a livello globale (tanto che giusto un mese fa vi annunciavamo l’imminente uscita di Despicable Plots, quinto capitolo della serie). In questi giorni in Italia è arrivata in Italia, grazie a Ravensburger, la seconda espansione del gioco: Evil Comes Prepared, capitolo oggetto della nostra recensione.

Proprio come Wicked To the Core, anche questa Espansione può essere giocata con o senza il gioco base, da almeno 2 giocatori di età superiore ai 10 anni (combinata al gioco base si può arrivare fino a 6 giocatori), in partite della durata di 45-60 minuti ciascuna.

La recensione di Villainous: Evil Comes Prepared

In questa recensione di Villainous: Evil Comes Prepared non rispiegheremo le meccaniche di base del gioco, che sono fondamentalmente le stesse di Villainous:The Worst Takes It All ma ci focalizzeremo sui nuovi cattivi Disney inclusi nella scatola e sulle loro peculiarità.

Già da un primo sguardo alla copertina marrone della scatola del gioco (che potete acquistare A QUESTO INDIRIZZO) potremo avere un primo indizio di qual sarà uno dei personaggi inclusi ossia Scar da “Il Re Leone”. Oltre al pretendente re della savana, troveremo anche Yzma da “Le follie dell’Imperatore” e, direttamente degli anni ’80, il Professor Rattigan da “Basil l’investigatopo”.

Esattamente come accade per il gioco base e per la precedente espansione, ognuno dei malvagi personaggi inclusi viene fornito con la propria miniatura in resina colorata, carte illustrate personalizzate ed una propria plancia giocatore.

Ora non ci resta che scegliere il nostro malvagio obiettivo fra:

e trarre infine le conclusioni alla nostra recensione di Villainous: Evil Comes Prepared.

Diventare re insieme a Scar

Se scegliamo Scar il nostro obiettivo sarà quello di fare letteralmente fuori tutti coloro che intralceranno la nostra ascesa al trono.

Questo personaggio incoraggia molto il combattimento fra l’antieroe che impersoniamo e i diversi eroi che compariranno sulla nostra strada. Quindi richiede di interagire con il mazzo Fato molto più di quanto accade con gli altri villain presenti sia qui che nelle precedenti versioni del gioco.

Per prima cosa dovremo andare alla ricerca del nostro fratellone Mufasa e ucciderlo, magari con l’aiuto delle nostre fidate amiche iene. Questa cosa ci permetterà di iniziare la nostra “collezione di eroi”. Da qui in poi infatti ogni eroe sconfitto non tornerà nella pila degli scarti ma andrà a finire in un mazzo a parte (la Pila della Successione) regalandoci un numero di Punti Forza pari alla Forza dell’eroe sconfitto.

Vinceremo se all’inizio del nostro turno successivo avremo almeno 15 Punti Forza nella Pila della Successione (ovviamente fra le carte fato ce ne sono alcune che eliminano eroi dalla Pila della Successione).

Sconfiggere Cuzco e consegnare l’impero Inca a Yzma

Passiamo quindi a parlare di Yzma, da Le follie dell’Imperatore. Il suo obiettivo è quello di sconfiggere Kuzco, l’imperatore-lama, utilizzando il suo fedele alleato Kronk.

Per raggiungere il suo obiettivo Kronk dovrà essere equipaggiato con il coltello oppure affiancato dalle Guardie Imperiali. Pertanto dovremo trovare almeno una di queste carte nel mazzo per vincere.

Le due caratteristiche più interessanti di Yzma riguardano il particolare setup del mazzo fato che viene suddiviso nei 4 Luoghi del Reame anziché mescolato in un mazzo unico e l’abilità speciale di Kronk, che non viene mai scartato quando sconfigge un nemico (anche se di tanto in tanto rischia di passare dal lato degli Eroi).

Conquistare l’Inghilterra insieme al Professor Rattigan

Ultimo ma non meno importante fra i personaggi inclusi è il Professor Rattigan.

Nel kit di questo personaggio, oltre alla classica miniatura in resina, alla plancia e alla guida al Cattivo troviamo anche una tessera obiettivo a doppia faccia, cosa che lo rende ancor più unico nel suo genere.

Infatti a seconda di come si sviluppa il gioco il Professor Rattigan potrà dover raggiungere il suo obiettivo principale, ossia iniziare il turno con la Regina Robot a Buckingam Palace, oppure, se questa venisse distrutta da un avversario, quello di Rattigan il Ratto: eliminare Basil.

E non è detto che vincere raggiungendo l’obiettivo principale sia così semplice come pensate, perché la Regina Robot ha un costo base di ben 15 Gettoni Potere! Per fortuna però ci sono carte che vengono in nostro soccorso riducendone sensibilmente il costo se giocate e/o sacrificate al momento giusto.

Un’altra interessantissima carta nel pool di Rattigan è la Trappola Meravigliosa, che permette di sconfiggere tutti gli Eroi in un determinato luogo in un colpo solo (ma va caricata in un turno e colpisce in quello successivo).

Le conclusioni alla nostra recensione di Villainous: Evil Comes Prepared

È arrivato il momento delle conclusioni. Per quanto riguarda la componentistica c’è poco da dire: la terza espansione di Villainous non ci delude e rispetta le nostre aspettative lasciando invariata la qualità a cui ci avevano abituato gli altri titoli della saga.

A livello di gameplay, due personaggi su tre sono davvero molto interessanti. Partiamo però da quello che ci ha convinto meno.

Yzma è fra tutti i 12 personaggi presenti nelle diverse scatole quello forse meno intrigante a livello di gameplay. Nonostante il setup sia originale e diverso da quello di tutti gli altri cattivi, è nettamente il personaggio che affida più di tutti la vittoria al caso. Giocandolo la componente aleatoria del gioco (ben nascosta dalle meccaniche in tutti gli altri villains) diviene davvero molto visibile.

Il Professor Rattigan è invece di gran lunga il più interessante fra quelli inclusi nella scatola. Grazie al fatto che il suo obiettivo può cambiare durante la partita è il cattivo che regala il maggior grado di freschezza al gioco. Inoltre riuscire a sfruttare la Trappola Meravigliosa da una soddisfazione davvero impagabile (MUAHAHAH).

Anche Scar con le sue meccaniche è un personaggio davvero molto divertente da giocare, oltre che costruito per esaltare in maniera incredibile la sua perfida malvagità (cioè, voglio dire, il suo obiettivo è fare collezione di carcasse di Eroi!)

Concludiamo la nostra recensione di Evil Comes Prepared con un consiglio: forse non sarà la scatola con cui iniziare ad entrare nel mondo di Disney Villainous, ma se già possedete una delle altre due versioni non fatevi sfuggire questa espansione (perché, ripeto, giocare due superlativi come Scar e Rattigan da davvero delle sensazioni forti).

Potete acquistarlo a QUESTO INDIRIZZO. E non dimenticate di acquistare le bustine protettive per le carte di misura Standard Card Game, meglio quelle slim fit in modo che ci stiano comode nella scatola.

Villainous Evil Comes Prepared
Evil Comes Prepared: i nuovi personaggi sono sempre più cattivi
Villainous Evil Comes Prepared, la seconda espansione del gioco da tavolo basato sui cattivi Disney, ci trasporta ancora una volta nei panni di alcuni dei più cattivi animati più amati e famosi di sempre. E anche stavolta riesce a sorprenderci con l'introduzione di alcune nuove divertenti meccaniche! Una buona espansione per chi vuole ampliare la propria collezione della ormai consolidata serie.
Pro
Le nuove meccaniche introdotte sono divertenti
Scar e Rattigan sono divertentissimi da giocare
Contro
La vittoria con Yzma punta troppo sulla fortuna
Il prezzo è un po' troppo alto
7
Voto Finale
Acquista su...
Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments