The Seven Deadly Sins: ecco come prende vita il Tesoro Sacro Lostvayne

Tesoro Sacro Lostvayne

In attesa di poter finalmente assistere alla tanto agognata seconda stagione di The Seven Deadly Sins (che conoscerà il suo esordio internazionale nel 2019), e al lungometraggio The Seven Deadly Sins: Prisoners of the Sky che debutterà nei cinema giapponesi il prossimo 18 agosto, possiamo ammirare il video di Man at Arms sulla realizzazione del Tesoro Sacro Lostvayne.

Guardiamo gli artigiani di Man At Arms forgiare il Tesoro Sacro Lostvayne, la spada di Meliodas protagonista di The Seven Deadly Sins

Nel nuovo episodio di Reforged, la mini serie TV con protagonisti i famosi artigiani nerd che realizzano le repliche di alcune delle armi più famose di film, serie TV, anime e videogiochi, è stata forgiata la celebre spada di Meliodas.

La Spada Demone Lostvayne è una daga curva che presenta cinque fori lungo il centro della lama, cinque tacche tonde sul bordo superiore e ha un’elsa con impresso il simbolo del drago.

Lostvayne fu affidata a Meliodas dal re Bartra ed è stata in possesso del cavaliere che rappresenta il Peccato dell’Ira per dieci anni, fino a quando non fu venduta per aprire la taverna Boar Hat.

Successivamente la spada, acquistata da Merlin ad un banco dei pegni, fu restituita a Meliodas che la usa per creare fino a cinque copie di se stesso, anche se più deboli dell’originale.

The Seven Deadly Sins – La Rinascita dei Comandamenti

Il primo episodio della seconda stagione sarà un prologo che riassumerà, con l’inserimento di scene inedite, la stagione d’esordio già disponibile su Netflix.

The Seven Deadly Sins segue la storia di Elizabeth, terza principessa di un regno vittima di un colpo di stato ordito dai Cavalieri Sacri che parte alla ricerca dei Seven Deadly Sins, un gruppo di cavalieri che avevano difeso il regno dieci anni prima e che si erano sciolti dopo essere stati incolpati di aver complottato contro il regno.

Sebbene i Cavalieri Sacri, dopo aver messo una taglia sui Seven Deadly Sins, avevano sparso la voce che questi fossero stati uccisi, Eliza avessero detto che i Sette peccati erano stati uccisi, Elizabeth decide mettersi ugualmente alla ricerca dei sette eroi, con la speranza che siano ancora vivi e disposti ad aiutarla.

Fonte: Geeksaresexy

Leggiamo altro?
Frozen 2: ecco le bambole da 30000$ che (non) metterete sotto l’albero di Natale
>