La timeline del Marvel Cinematic Universe: come affrontare la Fase 3

La fine della Fase 3 del MCU è oramai prossima, con l’uscita del maxi evento di Avengers: Infinity War, ma ormai è assodato che la timeline del Marvel Cinematic Universe è diventata piuttosto ingarbugliata, in particolare in questo terzo blocco dei cinecomic targati Marvel.

I Marvel Studios hanno creato un proprio stile cinematografico, che nella Fase 3 del MCU ha regalato alcuni dei migliori prodotti, ma nel farlo hanno avuto un rapporto piuttosto libero con la timeline del Marvel Cinematic Universe. All’inizio sembrava abbastanza naturale seguire l’ordine di uscita al cinema, ad eccezione di Capitan America: Il primo Vendicatore.

1 La timeline del Marvel Cinematic Universe si è complicata con la Fase 3

La timeline del Marvel Cinematic Universe si è complicata con la Fase 3

A sparigliare le carte è arrivata la Fase 3, che ha complicato il tutto imbastendo la line up delle uscite in modo totalmente differente rispetto alla cronologia degli eventi.

Con l’uscita del quarto capitolo di Avengers nell’estate 2019, per gli appassionati sarà più pratico rivedere tutti i film della Fase 3 seguendo non tanto l’ordine di uscita al cinema, quanto una giusta timeline del Marvel Cinematic Universe.

Stando a quanto ci è dato sapere al momento, la timeline del Marvel Cinematic Universe dovrebbe esser la seguente

2 Captain Marvel

Captain Marvel

Il film con protagonista Brie Larson, primo titolo dell’MCU con protagonista una supereroina, dovrebbe esser ambientato negli anni ’90, spiegando perché finora non si è saputo nulla di Captain Marvel, che si unirà ai gli eroi del presente in Avengers 4.

3 I guardiani della Galassia vol. 2

I guardiani della Galassia vol. 2

Nonostante sia la terza pellicola della Fase 3, questo film si colloca a pochi mesi dalla fine del precedente capitolo delle avventura di Star-Lord e soci,  a cavallo tra Captain America: The Winter Soldier e Avengers: Age of Ultron. Questo aiuto a inserite lo sviluppo di Baby Groot e consente un salto temporale di quattro anni per inserire i Guardiani in Avengers: Inifnity War. Il tutto nonostante il grosso problema di trama legato all’attacco di Ego alla Terra.

4 Doctor Strange

Doctor Strange

Qui le cose si complicano. Strange viene nominato in Captain America: Winter Soldier, ma non è chiaro se sia per via delle sue incredibili capacità di chirurgo o perché già divenuto lo Stregone Supremo. Ancora più complesso la gestione della linea temporale interna al film di Strange, dato che non è chiaro quanto duri il suo addestramento. Senza contare che la scena post credit si collega agli eventi di Thor: Ragnarok, che si svolge parecchio tempo dopo

5 Captain America: Civil War

Captain America: Civil War

La vera molla della Fase del MCU, si svolge un anno circa dopo gli eventi di Avengers: Age of Ultron, il che lo rende un dei pochi titoli che è realmente inserito in concomitanza con la sua data di uscita al cinema. In teoria Visione fa un riferimento al fatto che Stark si è rivelato come Iron Man otto anni prima (Iron Man 1), anche se all’interno della timeline del Marvel Cinematic Universe sono passati decisamente meno anni!

6 Black Panther

Black Panther

Il sesto film della Fase 3, di cui abbiamo parlato qui, si svolge poco più di una settimana dopo la presentazione di T’Challa al mondo vista in Captain America: Civil War, anche se alcuni flashback si svolgono 1992.

7 Spider-Man: Homecoming

Spider-Man: Homecoming

Si inizia con la presenza di Peter Parker in Captain America: Civil War, salvo poi fare un salto avanti nel tempo di due mesi, arrivando ad una contemporaneità con Black Panther. Spider-Man: Homecoming presenta il primo grosso errore di continuity nella timeline del Marvel Cinematic Universe: il flashback iniziale mostra le conseguenze della Battaglia di New York, ambientandole otto anni prima. Il che che contrasta con quanto detto da Visione in Civil War!

8 Ant-Man & the Wasp

Ant-Man & the Wasp

Non si sa ancora quando sarà posizionato nella timeline del Marvel Cinematic Universe, ma possiamo immaginare sia subito dopo Civil War, visto che Scott Lang si trova agli arresti domiciliari. Nonostante esca a luglio, sarà probabilmente ambientato prima di Avengers: Infinity War.

9 Thor: Ragnarok

Thor: Ragnarok

Qui andiamo oltre ogni timeline. Possiamo ragionare sul fatto che sia seguente agli eventi di Avengers: Age of Ultron grazie alla presenza di Hulk (sarebbe interessante come sia arrivato lì), ma sappiamo che Banner non è riuscito a tornare in sé per almeno due anni. L’arrivo della nave di Thanos nella scena post-credit, può farci supporre che siamo a ridosso di Infinity War.

Perché la timeline del Marvel Cinematic Universe è così complessa?

A ridosso dell’uscita de I Guardiani della Galassia, Kevin Faige, il presidente dei Marvel Studios, aveva spiegato come i film non si sarebbero più sovrapposti come accaduto per la Fase 1. Per la Fase 3, è da notare come il focus non sia più la line-up, visto che i fan non sono più in cerca di indizi che leghino i film, e la Marvel stessa non è così preoccupata dalla continuity.

Inoltre, è la fase del MCU in cui sono presenti la maggior parte delle discrepanze, o ‘plot holes‘, i tanto vituperati buchi di trama. Feige ne è consapevole, al punto che ha promesso saranno risolti anche con l’aiuto della cronologia dell’universo condiviso, in particolare tramite i comics.

Con la crescita dell’MCU attraverso così tanti film, era inevitabile l’insorgere di problematiche legate alla timeline del Marvel Cinematic Universe. Basta pensare all’ingresso di Peter Parker nell’MCU, che ha costretto ad inserire dei richiami che hanno, purtroppo, generato di problemi di continuity, dal primo Avengers fino ad Iron Man 2.

Infinity War sarà un’altra pietra miliare all’interno di questo universo narrativo, visto che tutto il MCU sta convergendo verso questo evento. Che potrebbe diventare anche un punto fermo della timeline del Marvel Cinematic Universe, al punto da renderlo un riferimento da cui riorganizzare l’intera cronologia.

spider-man homecoming
Spider-man: Homecoming

Questa libertà della timeline del Marvel Cinematic Universe sembra inevitabile anche nel passaggio di Marvel Studios ad una visione più permissiva verso i film-maker, lasciandoli liberi di usare la loro inventiva.

La fase 3 ha visto molta più sperimentazione, con la presenza di una maggior influenza di vari generi narrativi. E l’apprezzamento di critica e pubblico sembra indicare che questo blocco di film abbia trovato la formula del successo.

Anche se fare ordine nella timeline del Marvel Cinematic Universe è essenziale, dobbiamo anche accettare che la Fase 3 abbia creato delle discrepanze incolmabili. Anche se i ragazzi di New Rockstar hanno provato a risolvere questo problema in un video in cui ricostruiscono una potenziale timeline del Marvel Cinematic Universe, compresi i telefilm (Agent Carter, Agents of S.H.I.E.L.D., Daredevil e via discorrendo)

 

Va anche riconosciuto che dopo 18 film ed una serie di pellicole in arrivo, era davvero arduo non incorrere in qualche piccola mancanza di linearità negli eventi.

Potrebbe piacerti anche