Ubisoft: dopo 9 anni arriva Skull & Bones, ma ci sono anche tante novità

Skull & Bones

All’orizzonte inizia a scorgersi la bandiera pirata di Skull & Bones, il gioco piratesco di Ubisoft che, dopo esser stato in sviluppo per ben nove anni (e rimandato più e più volte) sembra ora avere una nuova finestra di lancio.

Nell’ultima call con gli investitori dell’azienda, Ubisoft ha infatti rivelato l’arrivo di numerosi titoli nella seconda metà dell’anno fiscale del 2022, ovvero il periodo compreso tra il mese di ottobre del 2022 e quello di marzo del 2023. Tra i titoli annunciati da Ubisoft per l’uscita c’è anche Skull & Bones, che sembra sia in procinto quindi di levare finalmente le ancore dopo un lungo periodo passato in cantiere.

Gli altri titoli annunciati sono Avatar: Frontiers of Pandora e Mario + Rabbids: Sparks of Hope, mentre Roller Champions vedrà la luce nel primo trimestre dell’anno fiscale (il che significa entro questo mese di giugno).

Ubisoft ha anche ribadito che il focus sul suo franchise più popolare, quello di Assassin’s Creed, rimane per il momento quello sui “contenuti a pagamento significativi di altissima qualità”, il che significa DLC per il gioco di successo Assassin’s Creed Valhalla. Sembra però che un titolo minore, basato sul personaggio di Basim di Valhalla, possa trovare la sua strada sulle nostre console e PC entro la fine dell’anno.

Per finire, Ubisoft si sta anche preparando per una versione free-to-play di The Division chiamata Tom Clancy’s The Division: Heartland, ma ancora una volta il progetto rimane avvolto nel mistero.

Fonte

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2