The Lord of the Rings: Return to Moria è il nuovo survival game della saga de Il Signore degli Anelli

The Lord of the Rings Return to Moria

Nel corso dell’Epic Games Summer Showcase è stato annunciato The Lord of the Rings: Return to Moria, il nuovo gioco ambientato nello straordinario universo fantasy de Il Signore degli Anelli.

Il gioco, un survival in cooperativa con importanti elementi di crafting all’interno del gameplay, ci porterà nella Quarta Era della Terra di Mezzo e metterà alla prova le nostre abilità di sopravvivenza.

Sviluppato dai ragazzi di Free Range Games e pubblicato da North Beach Games, il gioco sarà rispettoso della narrazione di J.R.R. Tolkien e seguirà i Nani che saranno protagonisti di un’avventura originale per reclamare e ripristinare la loro patria nanica di Moria.

Alla riconquista di Khazad-dûm con The Lord of the Rings: Return to Moria

La storia del gioco porta i giocatori a vivere un’avventura che va oltre i libri del mondo fantastico creato da J.R.R. Tolkien.

Convocati sulle Montagne Nebbiose da Lord Gimli Lockbearer, i giocatori prendono il controllo di una compagnia di Nani incaricati di reclamare le spoglie perdute dalla patria nanica di Moria, nota come Khazad-dûm o Dwarrowdelf, celata nella profondità della terra.

La loro quest richiederà molta determinazione, con i nani che si addentreranno attraverso le miniere di Moria scavando nuove gallerie alla ricerca di tesori. Nel frattempo i giocatori uniranno le loro forze per sopravvivere, creare, costruire ed esplorare le iconiche e tentacolari miniere, luoghi pieni di misteri e pericoli che manterranno il gruppo di Nani sempre vigile e attento.

Livelli e ambienti del gioco saranno generati proceduralmente, con avventure e scenari sempre nuovi e ricchi di dettagli da scoprire. Oltre alla fase di scavo ed esplorazione, dovremo tenere conto delle esigenze basilari dei nani come fame, sonno, le temperature delle miniere e, cosa molto importante, anche l’attenzione e non fare troppo rumore per non risvegliare qualcosa di terribile dalle profondità della terra.

Anche la fase di costruzione sarà fondamentale per progredire e avanzare nel gioco, senza dimenticare la collezione di vari artefatti come “spade che brillano quando gli orchi si trovano nelle vicinanze, mappe che indicano vene di Mithril perdute, libri con progetti di oggetti e gioielli dimenticati e amuleti che donano forza o saggezza”.

Quando esceThe Lord of the Rings: Return to Moria?

Atteso al debutto nella primavera del 2023, il gioco sarà disponibile, al lancio, solo per PC Windows tramite Epic Games Store.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2