Avatar 3 parlerà del “popolo della cenere” e mostrerà il lato oscuro dei Na’vi

Avatar 2 fuoco cenere

Mentre Avatar: la via dell’acqua si avvia a concludere la sua gloriosa corsa al box office globale, il regista del franchise James Cameron sta già pensando ad Avatar 3 che, come sappiamo, è stato quasi completato e uscirà nel 2024. Quando è stato chiesto a Cameron cosa i fan potranno aspettarsi da Avatar 3, il regista ha rivelato qualche dettaglio in più sul nuovo film, spiegando che si scoprirà “il lato oscuro dei Na’vi” incontrando il “popolo della cenere”.

Ecco le parole di Cameron rilasciate a 20 Minutes e riportate da ComingSoon, in cui il regista accenna al misterioso popolo della cenere di Avatar 3:

“Mostrare culture diverse da quelle che ho già mostrato. Il fuoco sarà rappresentato dal “popolo della cenere”. Voglio rivelare i Na’vi da un altro punto di vista perché, per il momento, ho mostrato solo i loro lati positivi. Nei primi film, ci sono esempi di umani molto negativi ed esempi di Na’vi molto positivi. In Avatar 3, avremo il contrario”.

avatar la via dellacqua

Cameron ha poi parlato dei suoi obiettivi con il franchise e di come la storia continuerà a crescere:

“Esploreremo anche nuovi universi mentre continueremo la storia dei personaggi principali. Posso dire che le ultime parti saranno le migliori. Le altre sono state un’introduzione, un modo per apparecchiare la tavola prima di servire la portata principale. Ma, ovviamente, tutto dipenderà da come verrà accolto Avatar 2, se troverà il suo pubblico”.

A tal proposito, James Cameron ha infatti affermato che, se Avatar: la via dell’acqua sarà un flop al botteghino, potrebbe anche decidere di non realizzare gli altri sequel della saga sci-fi. Una prospettiva che sta probabilmente e fortunatamente per essere ormai scongiurata, avendo il secondo film superato ormai da qualche giorno quota 1 miliardo di dollari al box office globale (ci vorrà tuttavia ancora un po’ di strada per raggiungere i due miliardi preventivati).