Dalle Tenebre: la raccolta di racconti horror di Miriam Palombi – Recensione

Tra le novità editoriali di maggio, non possiamo che segnalarvi l’uscita di Dalle Tenebre, raccolta di racconti horror scritti da Miriam Palombi ed editi da Myth Press, piccola casa editrice che seguiamo sempre con molto piacere.

Un’antologia di racconti che ci catapulteranno negli universi ricchi di paure, tensioni e (macabre!) sorprese creati dall’autrice.

Scopriamo il nuovo libro edito da Myth Press: Dalle Tenebre. Una raccolta di racconti che ci faranno rivivere le atmosfere dei classici dell’horror

Questo romanzo inaugura la nuova collana di Myth Press Arcadia, dedicata alle raccolte di racconti, genere che apprezzo particolarmente. Anche per questo non potevo lasciarmi sfuggire la lettura di Dalle Tenebre!

Eccone un piccolo estratto per farvi entrare nelle atmosfere di questo volume:

La lama era perfettamente affilata. La impugnò con sicurezza e con forza la infilò in profondità. Quando ebbe oltrepassato quella prima parte, soda e compatta, l’interno non oppose alcuna resistenza. Polpa matura.

Un fluido chiaro fuoriuscì dal profondo taglio e gli bagnò le mani.

Estrasse la lama umida e per un attimo la osservò. Lucida e reale. La lama non mentiva mai, sapeva dirgli se gli altri erano buoni o cattivi. La lama diceva sempre la verità, anche quando rifletteva l’immagine distorta del suo viso.

Iniziò a scavare finché non restò solo un involucro vuoto. Osservò l’espressione di quel volto, ormai immutabile. Posò il suo ultimo capolavoro sul tavolo di fronte a sé, accanto agli altri. Occhi che lo fissavano minacciosi, bocche contorte in ghigni terribili, fameliche a tal punto da fagocitare ogni cosa. E poi l’anima… piccole fiammelle che, per quella notte, avrebbero arso senza tregua.

I racconti della raccolta

Per darvi un’idea dei contenuti, dei titoli e delle atmosfere di questo libro, vi proponiamo una rassegna dei primi racconti della raccolta. Uno sguardo dentro i mondi, macabri e terribili, che scopriremo grazie alla lettura di Dalle Tenebre.

Il libro si apre con il racconto Stirpe di Morte presentato al concorso Interiora, Festival Horror Indipendente di Roma 2014. Un racconto fulmineo e macabro dove tra tombe, cadaveri, vermi e antiche pergamene veniamo immediatamente catapultati nelle atmosfere più orrorifiche del libro.

Il secondo racconto della raccolta ha come titolo La nonna, inserito nell’antologia del concorso ‘Halloween all’Italiana 2019′ promosso dal sito Letteratura Horror. Il titolo riecheggia alcuni classici della letteratura horror: l’anziana nonna, un pendolo che batte i rintocchi, una litania di sottofondo e un gatto. Ebbene, in questo racconto potrete trovare tutti questi elementi (e anche qualcosa in più)!

A ognuno il suo è il terzo brano di Dalle Tenebre e ci porta in un periodo dell’anno forse poco spesso accostato all’orrore (ma che dà un sacco di spunti!), ossia il Natale. Questo brano ci presenta una situazione per molti versi evocativa: la gelosia tra due fratelli piccoli. Natale, neve e bambini… che cosa potrebbe andare storto? E invece gli appassionati di letture horror sanno già che qualche “meccanismo” si incepperà! Lo stesso binomio Natale-horror lo si ritrova anche nel brano Il dono, selezionato nell’antologia del concorso Schegge per un Natale Horror 2013 Dunwich Edizioni: chissà che cosa succederà ai bambini cattivi…

Anche il racconto Cose da bimbe ripropone alcune paure tipiche dei bambini anche se in una veste completamente differente. Credo che possiamo essere tutti d’accordo nell’affermare che fare il guardiano notturno in un negozio di bambole di porcellana spaventerebbe tutti! Se a questo aggiungiamo un trauma infantile legato per l’appunto alle bambole, allora potremo ben capire lo stato d’animo del protagonista di questo affascinante e tormentato racconto.

Se amate i brani alla Stranger Things, allora apprezzerete sicuramente Nel buio in cui troverete la stessa tensione horror e i medesimi temi narrativi. Incontrerete, invece, tutt’altro tenore in Tredici Piccole Perle: un racconto che coniuga l’horror al tema dell’amore… e del sangue.

Avete presente quando si dice che non è importante la meta bensì il viaggio stesso? Ecco, forse leggendo Viaggio di ritorno presterete attenzione una volta in più alla vostra fermata finale! Invece, La Soglia, racconto selezionato al premio Vaults 2008, ci porta in una stanza che ha molto di più da offrire rispetto alle apparenze: un quadro può essere uno specchio verso un altro mondo, ma non sempre quello che troviamo “al di là” è privo di pericoli.

E se il brano Il costruttore di burattini non lascia, già dal titolo, spazio a dubbi sul fatto che sarà un racconto davvero macabro, il brano successivo dal titolo L’antro della bestia deve essere lentamente scoperto e assaporato per gustarne le atmosfere claustrofobiche e il gusto horror di una storia che parla di una vecchia giostra di luna park.

Una raccolta per rivivere i temi classici del genere horror

Non sempre si ha la possibilità, per gli amanti dei racconti e non, di poter mettere le mani su una raccolta antologica di racconti horror, men che meno quando parliamo di autori italiani. Anche per questo la mia curiosità relativa al libro Dalle Tenebre era davvero molta!

Uno dei grandissimi pregi di questo libro è quello di riproporre alcune tematiche classiche del filone horror. Spesso, a causa della spinta esagerata all’originalità, si cerca in modo spasmodico di creare qualcosa di nuovo e mai letto prima per impressionare e stupire i lettori. I racconti di Miriam Palombi, invece, riescono a raccontare vicende misteriose e coinvolgenti facendo leva proprio su tematiche e situazioni horror che sia gli appassionati del genere che i meno avvezzi ricordano e riconoscono.

Bambole assassine, medici che eseguono operazioni bizzarre e macabre, luna park, folklore, festa di Ognissanti: pur trattando di questi topoi letterari di paura i racconti dell’autrice riescono a stupire e a coinvolgere ad ogni pagina. Non solo, in alcuni brani le atmosfere mi hanno ricordato molto le storie alla Piccoli Brividi, elemento da non interpretare come infantilismo quanto invece come la capacità di creare storie horror rifacendosi alle atmosfere dei classici senza tempo del genere.

I brani del libri, pur rifacendosi tutti in linea generale ai temi classici del genere horror, rappresentano invece in modo discontinuo l’elemento di suspense e tensione emotiva, caratteri molto importanti quando si parla di romanzi e racconti dell’orrore. In alcuni brani, infatti, spesso il lettore non viene colto di sorpresa né si impressiona nella scoperta dei macabri orrori dei racconti perché essi vengono esplicitati a chiare lettere nei primi capoversi. In sostanza, in alcuni brani si perde un po’ il gusto della lettura perché sin dall’inizio si capiscono gli orrori protagonisti dei misteri delle storie.

Questo elemento non si nota in tutti i racconti, in molti brani sorpresa e soprattutto suspense ci sono eccome e ve ne renderete conto!

Dalle Tenebre è disponibile dal 15 maggio 2020 in formato digitale sul sito di Myth Press. Con l’acquisto verrà rilasciato anche un buono per l’acquisto del libro cartaceo, che verrà inviato entro la data di apertura dei preordini di quest’ultimo.

Dalle Tenebre
Dalle Tenebre è una raccolta di racconti horror scritti da Miriam Palombi ed editi da Myth Press. Uno dei punti di forza di questo volume è quello di riproporre nei suoi brani alcune delle tematiche classiche e senza tempo del filone horror. Infatti, I racconti di Miriam Palombi riescono a raccontare vicende misteriose e coinvolgenti facendo leva proprio su tematiche e situazioni che i lettori ricordano e riconoscono con piacere. Non sempre i racconti riescono a tenere alta suspense e tensione emotiva, ma la raccolta risulta essere comunque una lettura piacevole sia per gli appassionati del genere sia per coloro che sono più "a digiuno" di storie horror.
Pro
I brani si basano su tematiche classiche del filone horror, ma alla lettura risultano comunque freschi, coinvolgenti e nuovi
Contro
I racconti rappresentano in modo discontinuo l'elemento di suspense e tensione emotiva
6.5
Voto Finale
...e questo?
Mirka andolfo harley quinn
Harley Quinn è tutta per Mirka Andolfo: è la prima volta che una firma italiana scrive e disegna una storia DC Comics