Red/Blue la giovane (ed avvincente) light novel made in Italy – Recensione

Ci sono volute la fantasia, la determinazione e l’amicizia dei Bounty Writers, nome d’arte di Alessandro Bonaventura e Simone Montagnese entrambi classe ‘93, per dare vita a Red/Blue, la light novel opera prima e autopubblicata dal giovane duo che insieme ai disegni di The Fresco (Federico Freschi) ci trasporta in un nuovo futuro post-apocalittico.

La light novel, un romanzo a tutti gli effetti che si ispira al mondo dei manga arricchendo il testo anche con alcuni inserti grafici, trova così nei Bounty Writers una nuova talentuosa voce, ancora più interessante considerando la (ancora) poca familiarità che la realtà italiana ha con questo genere letterario. 

In un futuro non troppo lontano, dopo la devastazione della guerra, gli uomini stanno cercando di ricominciare da zero.

Gli abitanti di Keinan City hanno da poco ultimato la costruzione di un rifugio all’interno del Muro, un’imponente barriera naturale che li protegge dalla terribile Bestia.

Red e Blue, due giovani amici nati all’interno del rifugio, non hanno mai creduto a questa storia e vogliono scoprire con i loro occhi cosa c’è davvero oltre il Muro.

Lasciando quindi le loro famiglie e i loro affetti, decidono di partire da Keinan nel cuore della notte.

Questo cambierà le loro vite per sempre.

Manga, videogiochi, talento e tanta passione: ecco il segreto di Red/Blue

La storia di Red e Blue si snoda abbastanza velocemente attraverso le quasi 200 pagine del libro, offrendo una lettura semplice e leggera ma che, sono sicuro, non mancherà di appassionarvi.

L’aspetto principale che emerge subito leggendo Red/Blue è infatti sicuramente la passione che gli autori hanno messo in ogni pagina, una passione genuina che trae spunto chiaramente dalla loro lunga amicizia ma anche dai tanti interessi comuni, dai videogiochi, al cinema ai manga.

Tutti questi elementi hanno contribuito a dare a Red/Blue una dimensione ben definita rispetto ad altri romanzi e che ritroviamo a partire dalla pagina Facebook, ricca di disegni e commenti degli autori, nella campagna di lancio realizzata con un accattivante video-teaser e ovviamente nello stile narrativo che riesce ad incarnare i canoni più tipici delle Light Novel  ispirate ai manga shonen.

Nel presentarci il mondo post-apocalittico in cui Red e Blue vivono, i Bounty Writers dedicano relativamente poco spazio alla descrizione di Keinan city e della sua società.

Allo stesso modo i dialoghi sono sempre semplici e diretti e raramente ci permettono, da soli, di scavare fino in fondo l’animo dei personaggi.

In Red/Blue a parlare e a dare davvero vita ai protagonisti di questa storia sono sopratutto le azioni, azioni che gli autori riescono a descrivere in maniera quasi visiva col loro stile narrativo.

Le stesse tavole grafiche a cura di The Fresco, dalla bella copertina ai colori in stile manga e ai vari inserti, sottolineano e complementano perfettamente questa scelta stilistica dando una dimensione gradevolmente dinamica alla scena.

Red, Blue e il loro mondo si svelano, davanti a noi, una sfida dopo l’altra

Red e Blue e le loro incridibili avventure prendono cosí vita davanti agli occhi del lettore pagina dopo pagina, prima in maniera lenta, quasi incerta, poi in modo sempre più convincente e veloce mano a mano che le azioni si fanno incalzanti e adrenaliniche e arrivano i primi immancabili colpi di scena.

A quel punto i personaggi acquisiscono spessore e riusciamo finalmente a conoscerli meglio: Red e Blue innanzitutto, la loro amicizia sempre forte e salda ma ora messa a dura prova dalla loro scelta di uscire a soli 17 anni dai confini sicuri di Kenian.

Sarà solo oltre il muro naturale che difende la città che le loro azioni cambieranno per sempre le loro vite.

I due dovranno imparare a convivere con nuove paure ma anche con incredibili poteri, cercando un nuovo equilibrio non solo dentro se stessi ma anche tra loro. E questo li porterà a compiere l’inimmagimabile.

Dante, il capo indiscusso del III distretto, forte e autoritario, mentore dai tanti consigli e dai tanti segreti, farà crescere i ragazzi fino a limiti per loro impensabili, senza dimenticare Lily e gli altri amici di Red e Blue, Nina e gli straordinari membri del III distretto e persino le bestie.

Tutti troveranno alla fine una loro dimensione ben definita in un crescendo di sfide e duelli che metteranno a dura prova i due inseparabili amici fino a raggiungere il gran finale.

Red/Blue è una storia da leggere (e vedere) tutta d’un fiato, dalla trama semplice e lineare ma non per questo scontata.

I temi dell’accettazione di se stessi, coi propri unici talenti o poteri ma anche con i propri limiti si fondono coll’esuberanza dei due giovani diciassettenni in un accattivante turbinio di eventi.

Ai Bounty Writers va dato il merito di aver avuto il coraggio, quasi come i loro Red e Blue, di affrontare con talento e passione una sfida impegnativa e di averci regalato insieme all’arte di The Fresco questa storia che spero davvero possa avere presto anche un seguito.    

...e questo?
panini dc comics
Panini DC Italia svela le uscite di aprile 2020 con i rispettivi prezzi