La prima foto dal set di Alien Covenant è una strage

La prima foto dal set di Alien Covenant è una strage, ma non preoccupatevi, è una strage di alieni, non che il film abbia delle pecche evidenziate dagli scatti rubati in una cava situata vicino a Sidney, dove il film viene attualmente girato. In realtà le fotografie sono cinque, ma quella che sicuramente balza subito all’occhio è lo scatto della scalinata, dove è possibile vedere diversi umanoidi (forse degli ingegneri del precedente film) carbonizzati (o pietrificati) e attaccati da quelli che parrebbero degli xenomorfi primitivi. Una scena sicuramente dal forte impatto visivo che potete ammirare nella gallery sottostante, assieme alle altre fotografie rubate, o sul sito Daily Mail, che ne ha dato la notizia.

Eccole

Interessanti anche gli scatti con le statue giganti, i geroglifici, e il set con i tronchi giganti. Personalmente sono già con l’hype alle stelle, l’attesa mi ucciderà.

Vi ricordo che Alien Covenant, sequel di Prometheus di Ridley Scott, arriverà nei cinema il 6 ottobre 2017.

Questa la sinossi ufficiale:

Ridley Scott ritorna nell’universo da lui creato in Alien con Alien: Covenant, il secondo capitolo della trilogia prequel iniziata con Prometheus e che si collegherà direttamente all’opera di fantascienza del 1979. Diretta verso un pianeta remoto ai confini estremi della galassia, la ciurma della navicella Covenant scopre un presunto paradiso inesplorato che in realtà è un mondo oscuro e pericoloso. L’unico abitante è il “sintetico” David (Michael Fassbender), sopravvissuto della fallimentare spedizione Prometheus.

Potrebbe piacerti anche
Commenti
Caricamento...