Nicolas Cage realizzerà altri 3 o 4 film, per poi darsi (forse) alla TV

Nicolas Cage

Sembra che Nicolas Cage stia pensando di ritirarsi dal cinema, con l’attore che ha recentemente dichiarato in un’intervista di voler fare solo altri tre o quattro film, ma di essere aperto a progetti televisivi… L’attore ha realizzato più di cento film nel corso della sua carriera, e le occasioni per rivederlo in una pellicola non mancheranno di certo.

Durante un’intervista con Uproxx, Cage ha dichiarato:

“Voglio dire, mi piace rimanere attuale. Voglio dire, mi piace continuare a mescolare le cose. Non voglio rimanere bloccato in un genere o in uno stile di recitazione. Voglio fare tutto. E sento che a questo punto, dopo 45 anni di attività e oltre 100 film, ho detto praticamente tutto quello che avevo da dire sul cinema”.

nicolas cage

Nicolas Cage pronto a ritirarsi dal cinema, dicendo basta ai film (ma aprendosi ai progetti televisivi)

L’attore ha poi proseguito ipotizzando quanti film sarà ancora in grado di fare, ma non sarà così facile per lui uscirne:

“Credo di dover fare forse altri tre o quattro film prima di riuscirci, e poi spero di cambiare formato e dedicarmi a qualche altro modo di esprimere la mia recitazione”.

L’attore ha poi aggiunto che ha già un contratto per fare più di quelle “tre o quattro” interpretazioni, dicendo:

“Mi sarebbe piaciuto andarmene con una nota positiva… Ma ho altri contratti da rispettare, quindi vedremo cosa accadrà. Voglio dire, sarò molto severo e molto astuto nel processo di selezione in futuro. Ma per fare un altro film, voglio esplorare altri formati”.

Ha aggiunto che, anche se potrebbe aver smesso di fare film, è interessato a fare progetti a puntate in TV:

“Sono molto interessato allo streaming immersivo con la televisione a episodi. Ho visto le cose che si possono fare ora con i personaggi e il tempo che viene dato loro per esprimersi. Ho visto Bryan Cranston fissare una valigia per un’ora in un episodio di Breaking Bad. Non abbiamo il tempo di farlo in un lungometraggio, quindi forse la televisione è il prossimo passo migliore per me. Vedremo”.