Mar 21 Maggio, 2024

I più letti questa settimana

spot_img

Potrebbe interessarti

Fanc**o Star Wars: il team di Rebel Moon racconta la genesi del film di Zack Snyder

L’imminente film fantasy spaziale di Zack Snyder, Rebel Moon, è l’unica cosa di cui gli appassionati di fantascienza parlano in questi giorni. Quello che era stato proposto come un film di Star Wars è ora diventato un’epopea originale in due parti sulla piattaforma di streaming Netflix, e che un giorno potrebbe diventare una sua proprietà.

Questo dimostra che il rifiuto è un’occasione per intraprendere strade migliori, cosa di cui il team di Rebel Moon è molto grato; ed è proprio in occasione di un recente incontro con i fan che i produttori di Rebel Moon, Deborah Snyder ed Eric Newman, hanno espresso emozione e sollievo per il fatto che il film non sia diventato un progetto di Star Wars.

“Una volta era un film di Star Wars, e non ho mai voluto che lo fosse”, ha detto Deborah Snyder. “Ricordo che dissi a Zack: ‘Sento che le tue mani saranno così legate a quella IP’, anche se in un certo senso viveva al di fuori di essa. Quindi sono stato felice quando è stato rifiutato, perché ho sempre pensato che sarebbe stato meglio. Abbiamo imparato così tanto in tutti questi anni di lavoro con i supereroi e la creazione di quei mondi, e fare qualcosa di completamente originale… diciamo che è una FANTAscienza più che una fantascienza, e prendere tutte quelle abilità che Zack ha affinato, e fare qualcosa in questo spazio, mi è sembrato davvero eccitante”.

Newman ha aggiunto: “Ricordo che (Zack) mi chiamò a un certo punto, e sarà stato 15 anni fa, dicendomi: ‘Sto pensando di fare Sette Jedi, nell’universo di Star Wars’. E io ho pensato: “Oh, è un’idea fantastica”. Poi, qualche anno dopo, mi chiama e mi dice: “Sai, penso che potrebbe essere una serie televisiva”. E io: “Sì, facciamolo! F*** Star Wars! Facciamolo come serie televisiva’”.

Come accennato, Rebel Moon è diventato un film in due parti. Il primo film, intitolato A Child of Fire, seguirà una giovane donna che vive in una colonia pacifica ai margini della galassia e a cui viene affidato il compito di trovare dei guerrieri in grado di respingere l’imminente invasione di un malvagio despota. Il cast comprende Sofia Boutella, Charlie Hunnam, Djimon Hounsou, Ray Fisher, Doona Bae, Jena Malone, Staz Nair, E. Duffy e Michiel Huisman.

La seconda parte si intitola The Scargiver, ma i dettagli della trama sono ancora sconosciuti.

Detto questo, la prima parte di Rebel Moon sarà presentata in anteprima su Netflix il 22 dicembre, mentre la seconda parte debutterà nell’aprile dell’anno successivo. Ogni film avrà una durata di due ore, mentre la director’s cut aggiungerà un’ora in più di riprese.

Fonte

Ultimi articoli