Ready Player One: una featurette mostra l’influenza di Spielberg sulla storia

ready player one fan art

Steven Spielberg è uno dei più apprezzati ed influenti narratori per la generazione di attuali registi. Tra le innumerevoli dimostrazioni di questa stima, di sicuro la più appassionata è Ready Player One, il romanzo di Ernest Cline, manifesto della nerd culture, che a marzo potremo vedere al cinema.

Sembra poetico che a dirigere l’adattamento del romanzo nato come gesto d’amore per i film di Spielberg sia proprio il regista di E.T. ed Incontri ravvicinati del terzo tipo. L’impatto nella cultura moderna del lavoro di Spielberg è stato anche il soggetto della nuova feature di Ready Player One, presentata in queste ore.

La nuova featurette di Ready Player One mostra l’importanza di Spielberg nella genesi del romanzo di Ernest Cline

Oltre ad assistere alla spiegazione di Spielberg e ad una piccola carrellata dei suoi film più amati, con questo video abbiamo modo di vedere scene già viste del film, accompagnate da qualche nuova anticipazione della pellicola.

In particolare, vediamo Wade Watts (Tye Sheridan) inseguito da dei minacciosi droni, oltre ad uno sguardo più approfondito dei suoi vicini nello ‘Stack‘, il suo quartiere a Columbus. Inoltre, sono presenti anche alcuni dettagli on screen che spiegano meglio il mondo di Wade e di OASIS.

Naturalmente, questa nuova visione di Ready Player One si focalizza sul ruolo fondamentale di Steven Spielberg nella crescita di Ernest Cline. L’autore del romanzo afferma che senza film come Lo squalo, Ritorno al futuro e I predatori dell’arca perduta, probabilmente non avrebbe mai scritto Ready Player One come lo conosciamo oggi. E Spielberg è rimasto colpito da come il romanzo di Cline abbia creato un futuro che il regista ritiene altamente probabile!

Ready player One

Sia Spielberg che Cline concordano  nel sostenere che il mondo sta diventando così cupo che la gente sarà sempre più tentata di trovare una via di fuga dalla realtà nell’intrattenimento più vasto e accattivante possibile. Proprio come l’inventore di OASIS, James Halliday, anche Spielberg è elettrizzato da queste possibilità. Il regista e lo scrittore, però, continuano a perseguire la voglia di instillare la speranza per un futuro migliore. Non ci resta che attendere marzo e scoprire come queste due menti geniali ci emozioneranno con Ready Player One!