Dom 26 Maggio, 2024

Le news della settimana

spot_img

Potrebbe interessarti

Mahoutokoro e Hogwarts: ecco le principali differenze tra le due scuole di magia

Riguardo alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts è stato detto molto, e gran parte delle cose che sappiamo le dobbiamo alle numerose scorribande di Harry Potter e dei suoi amici.

Sicuramente il Castello nasconde ancora molti segreti e alcuni di questi è, forse, possibile svelarli grazie a Pottermore: infatti dal primo settembre è possibile fare una visita virtuale del luogo più magico d’Inghilterra.

Scopriamo qualche dettaglio in più su Mahoutokoro la scuola di magia del Giappone e su ciò che la rende diversa da Hogwarts

Di Mahoutokoro invece sappiamo ancora poco, una di queste cose è la sua collocazione: la scuola si trova sull’isola di Minami Iwo Jima (南硫黄島, isola meridionale dello zolfo) quella più a sud delle Isole Vulcano, luogo che i babbani considerano erroneamente disabitato.

Un’altra cosa che sappiamo è che i maghi giapponesi sono dei veri campioni nel gioco del Quidditch, e che sono stati proprio loro a insegnarlo ai colleghi inglesi.

 Il nome Mahoutokoro è composto delle parole 魔法 (mahou), ‘magia’ e 所 (tokoro), ‘luogo’.

Questo nome può essere quindi interpretato come “luogo magico” o “posto in cui succedono delle magie”.

Mahoutokoro harry potter

Differenze sostanziali tra la scuola di magia inglese e quella giapponese

 

L’età di ammissione

Gli studenti non devono necessariamente aspettare di aver compiuto 11 anni per accedere alla scuola, infatti Mahoutokoro accetta studenti dai 7 anni in su.

Questi ultimi però, potranno solo partecipare alle lezioni e studiarvi ma non soggiornarvi. Accedere ai dormitori e risiedere all’interno della scuola, infatti, è possibile solo dopo il compimento dell’undicesimo anno d’età.

Le divise

Le divise di Hogwarts sono uguali per tutti gli studenti, tranne che per alcuni dettagli colorati che segnalano l’appartenenza a una delle 4 case: Serpeverde, Grifondoro, Corvonero e Tassorosso.

La scuola giapponese invece, fornisce ad ogni studente una veste incantata che cresce di taglia insieme a chi la indossa e che, gradualmente, cambia colore in base all’apprendimento del suo proprietario.

La gradazione di colore parte dal rosa tenue e arriva al color oro in caso lo studente abbia ottenuto il massimo dei voti.

Questo effettivamente rispecchia molto la società giapponese che chiede alla sua popolazione di dare sempre il massimo. Inoltre segue senz’altro la sua controparte scolastica babbana: nelle scuole giapponesi vengono affissi dei tabelloni con i voti ottenuti dagli studenti negli esami e con le graduatorie dallo studente migliore al peggiore.

Infine, a Mahoutokoro è una sciagura indossare una divisa bianca: è un indizio che mostra che lo studente non ha rispettato il Codice Magico Giapponese e ha praticato Magia Oscura.

Lo stile del palazzo

Il Castello di Hogwarts è un’antica costruzione in pietra risalente al Medioevo, mentre Mahoutokoro è costruito con uno stile architettonico tipico orientale e il materiale utilizzato è della preziosa giada.

L’importanza di un certo tipo di bacchetta

Fatta eccezione per la Bacchetta di Sambuco, nessuno ad Hogwarts ha mai mostrato preferenza per un legno piuttosto che l’altro.

Il fatto che sia la bacchetta a scegliere il mago, elimina ogni problema di predilezione o scelta personale.

Con ogni probabilità anche in Giappone l’acquisto della bacchetta avviene allo stesso modo, ma con la differenza che le bacchette in legno di ciliegio sono estremamente più ambite delle altre.

Si tratta di bacchette molto rare e dal potere singolare che sono apprezzatissime dagli studenti della scuola di magia giapponese, dove possederne una è fonte di grande prestigio.

E tu che bacchetta hai? Scoprilo col test su Pottermore!

Speriamo che col tempo l’autrice ci sveli altre curiosità sulla scuola nipponica e che magari, escano delle indiscrezioni e delle nuove illustrazioni.

Ultimi articoli