Ci sono buone notizie per il sequel di Alita: Angelo della Battaglia

Alita: Angelo della Battaglia

Tutti gli aggiornamenti che abbiamo ricevuto sul sequel di Alita: Angelo della Battaglia sono stati piuttosto positivi ma, ora, sembra che il film si stia avvicinando alla sua realizzazione. Tuttavia, il progetto non ha ancora ricevuto il via libera ufficiale, ma le cose potrebbero cambiare presto, visto che la nebbia della fusione tra Disney e Fox si è diradata.

Durante una recente intervista con The Wrap, il regista Robert Rodriguez ha dichiarato:

“Sì, Jim (Cameron) e io parliamo sempre di quanto ci piacerebbe fare un altro Alita. Quello studio (20th Century) è stato acquistato da un altro studio (Disney). Ora stanno iniziando a fare film. Ma per un po’ di tempo la 20th Century non ha fatto nessuno dei suoi film. Credo che ora ne stiano uscendo alcuni. Ci piacerebbe molto”.

L’ultimo aggiornamento sul film è arrivato da James Cameron in persona, che ha spiegato che stanno pianificando diversi sequel, il che sarebbe fantastico per i fan se accadesse davvero.

Il produttore Jon Landau ha precedentemente parlato del sequel dicendo: “Ci stiamo lavorando”, e ha condiviso: “Siamo molto eccitati da questa prospettiva. Alita è un film che, anche dopo averlo rivisto di recente, siamo davvero orgogliosi di aver fatto. E pensiamo che ci siano altre storie da raccontare con il suo personaggio ed è per questo che vogliamo tornarci”.

Alita Angelo della Battaglia

Il produttore ha anche spiegato che, quando realizzeranno il film, utilizzeranno la tecnologia cinematografica creata per dare vita ad Avatar 2: La via dell’acqua: “Penso che ciò che abbiamo imparato da Avatar è quante più sfumature facciali e sottigliezze possiamo ottenere in personaggi che vogliamo siano emotivi come umanoidi. Alita non sarebbe stato possibile se non fosse stato per quello che abbiamo fatto in Avatar. Avatar: Via dell’acqua non sarebbe quello che è se non fosse stato per quello che abbiamo fatto per Alita. E ora rimettiamo tutto a posto e restituiamolo ad Alita. Stiamo parlando con Robert e con Rosa e tutto va bene”.

Il film è basato sulla serie manga Gunnm di Yukito Kishiro. La storia è ambientata diversi secoli nel futuro. Alita abbandonata viene trovata nel deposito di rottami di Iron City da Ido, un cyber-dottore compassionevole che porta il cyborg Alita privo di sensi nella sua clinica. Quando Alita si risveglia, non ricorda chi è, né riconosce il mondo in cui si trova. Mentre Alita impara a destreggiarsi nella sua nuova vita e nelle insidiose strade di Iron City, Ido cerca di proteggerla dal suo misterioso passato.

Cameron e Rodgriguez avevano inizialmente progettato una trilogia di film e Cameron ha scritto più di mille pagine di appunti che coprirebbero l’intera storia. Ora, non resta che realizzare il primo sequel di Alita: Angelo della Battaglia.