Challengers: chi vincerà il campionato di ruba bandiera? Ecco la recensione che ce lo svelerà

Challengers 1
Edito in Italia da
Asmodee Italia
Autori
Johannes Krenner e Markus Slawitscheck
Acquistalo su...

Il campionato di ruba bandiera è ufficialmente aperto: mentre i Challengers si avvicinano al campo di gioco in cui svolgeranno la sfida che darà il via alla loro cavalcata verso la finale (ma non prima di essersi preparati aggiungendo sin da subito qualche ulteriore elemento alle loro fila), per noi è arrivato il momento di condurvi in questa recensione del nuovo party game di Asmodee, recentemente insignito anche dell’As d’or 2023 a Cannes.

La recensione completa di Challengers: il party game dove costruire il proprio mazzo è la tappa fondamentale per il successo

Challengers è un gioco da tavolo, più precisamente un party game, per 1-8 giocatori, dagli 8 anni in su, della durata di circa 45 minuti a partita, con meccaniche semplicissime.

Il titolo è stato ideato da Johannes Krenner e Markus Slawitscheck ed è edito nel nostro paese da Asmodee Italia (A war of Whispers, Il Signore degli Anelli:LCG).

Si tratta di un gioco con meccaniche di gestione del mazzo in cui, a ogni round si dovrà affrontare un nuovo avversario. L’obiettivo del gioco è proprio quello di vincere un campionato di ruba bandiera strutturato su 7 sfide preliminari ed una finale a cui accederanno soltanto i due giocatori che avranno accumulato più fan durante la fase eliminatoria.

Ma cerchiamo di capire meglio di cosa si tratta approfondendo questa nostra recensione di Challengers.

Challengers 2

Scopriamo assieme i campi di gioco e i contenuti della scatola

All’interno della scatola di Challengers, gioco che possiamo acquistare A QUESTO INDIRIZZO, troviamo:

  • 48 carte di Partenza per i giocatori;
  • 19 carte Robot, da usare nelle partite in numero dispari di giocatori;
  • 260 carte per i mazzi di livello A, B, C;
  • 9 Carte Programma
  • 3 portacarte;
  • 28 token trofeo;
  • 40 token fan;
  • 4 gettoni bandiera;
  • 4 tappetini parco (i campi di gioco);
  • il regolamento.

Il gioco, come forse avrete già intuito, si basa su meccaniche di deckbuilding, pertanto proteggere le carte con le apposite bustine protettive è di fatto praticamente un obbligo. Ci serviranno quelle di misura Standard Card Game 63,5 x 88 mm che potete trovare A QUESTO INDIRIZZO.

Una volta imbustate le carte il setup sarà semplicissimo: a seconda del numero dei giocatori si consegnano a ciascuno dei partecipanti le 6 carte di Partenza e una Carta Programma. Quest’ultima indica su quale campo dovremo giocare ciascun round di gioco e da quale mazzo dovremo pescare e scegliere le carte da aggiungere di volta in volta al nostro mazzo. A questo punto si mescolano i mazzi di carte di ciascun livello, li si inseriscono nei relativi portamazzo e si preparano i campi di gioco impilando sopra ai tappetini Parco 7 token trofeo e appoggiando al centro di ciascun campo di gioco la relativa bandiera.

Challengers 3

Il campionato ha inizio!

Il Campionato di Challengers (ossia una partita) è suddiviso in 7 sfide uno contro uno alle quali fa seguito la finalissima fra i due giocatori che hanno accumulato più fan durante questi primi 7 round.

Ogni round è diviso in due fasi: la Fase Mazzo e la Fase Incontro.

Nella prima i giocatori dapprima si spostano sul campo su cui devono giocare la sfida del turno in corso, dopodiché vanno a comporre il proprio mazzo pescando 5 carte da uno dei mazzi comuni  e scegliendone 1 o 2 (a seconda di quanto indicato sulla propria carta Programma). In questa fase è anche possibile scartare, una sola volta, le carte non scelte per pescarne altrettante e scegliere fra queste quali aggiungere al proprio mazzo. Infine, i giocatori possono eliminare dal proprio mazzo tutte le carte che vogliono.

Nella Fase Incontro, una volta mescolato il nostro mazzo e determinato chi giocherà la prima carta (di solito è il giocatore che ha vinto più recentemente un round di gioco ma in caso di pareggio si tira a sorte facendo testa o croce con il token bandiera) il giocatore di turno gira la carta in cima al suo mazzo e guadagna la bandiera. Il valore di potere della carta che ora difende la bandiera sarà quello che deve essere superato dall’avversario per rubarla.

Lo sfidante a questo punto “attacca” girando 1 o più carte dalla cima del suo mazzo, finché la somma dei valori di esse non supera il valore di potere indicato sulla carta in possesso della bandiera. L’ultima carta giocata ne entra quindi in possesso fintanto che il suo valore di potere non viene a sua volta superato. Le altre carte non conteranno più nulla e andranno riposte sotto di essa.

Ogni volta che la bandiera cambia proprietario sia la carta che ne era in possesso sia tutte le carte impilate sotto di essa finiscono nella panchina del giocatore che l’ha persa.

Si continua così fintanto che un giocatore non ha più carte con cui attaccare l’avversario o se, una volta persa la bandiera, deve mettere carte in panchina ma non c’è più spazio. In entrambi i casi quest’ultimo perde la sfida ed il vincitore guadagna il trofeo del turno in corso.

Sotto il trofeo è indicato il numero di fan che il vincitore ottiene. Questi vanno tenuti segreti fino alla fine del settimo turno, quando si passa al conteggio finale. I due giocatori che hanno accumulato più fan si sfideranno ora nella finalissima per determinare chi è il campione di Challengers!

Challengers 4

Una volta assegnato il titolo di campione è il momento di concludere la nostra recensione di Challengers

È ora arrivato il momento di concludere la nostra recensione di Challengers, partendo come al solito con qualche commento sui materiali.

In generale la qualità è buona sia a livello di materiali che di artwork, semplici ma al contempo anche simpatici e carini alla vista. Essendo un gioco basato sulla costruzione del mazzo vi ricordiamo solo che, a nostro avviso, imbustare le carte è praticamente un obbligo.

La rigiocabilità è altissimavista l’immensa quantità di carte disponibili sarà davvero difficile riuscire a ricostruire per due partite consecutive lo stesso mazzo.

Visto che le carte da mandare in campo non si scelgono nella Fase Incontro ma si pescano casualmente dal mazzo, l’alea è davvero tanta!

Nonostante ciò, a livello di gameplay, a differenza di quello che potrebbe sembrare la parte fondamentale del gioco non è tanto quella legata alle sfide uno contro uno, quanto quella di preparazione del mazzo. Se il gioco si dimostra quindi abbastanza aleatorio in certe fasi, le meccaniche nascondono anche una componente strategica da non sottovalutare.

Infatti, se non vogliamo che le nostre partite siano totalmente affidate al caso, è fondamentale saper scegliere le carte giuste nella prima fase di ogni round, cercando di creare possibili combo ed eliminando quelle che via via divengono inutili o che appesantiscono troppo il mazzo facendoci rischiare di terminare anzitempo i posti in panchina.

Di per sé il gioco risulta davvero molto divertente e, a nostro avviso, è probabilmente uno dei migliori party game usciti negli ultimi anni. Si tratta infatti di un titolo adatto davvero a tutti che nasconde sotto un gameplay semplice e lineare meccaniche di costruzione strategica del mazzo davvero interessanti, sempre che non siamo così sfortunati nella pesca da non trovare davvero nessuna carta utile per 7 round consecutivi (ma è un ipotesi davvero molto remota).

Possiamo quindi dire che Challengers non ha tradito le nostre aspettative e che di certo resterà sui nostri scaffali ancora a lungo.

Challengers 1
Challengers: che il campionato di ruba bandiera abbia inizio!
Challengers è un party game per 1-8 giocatori, divertente ed adatto a tutti, con un gameplay lineare implementato da meccaniche di deckbuilding che lo rendono davvero interessante. Il gioco ha vinto l'As D'Or 2023 nella categoria dedicata ai giochi di difficoltà media e possiamo dire che se lo è meritato!
Pro
Regole semplici
Divertente ed adatto a tutti
Grande rigiocabilità
Contro
Meglio se giocato in numero pari
A parità di bravura nella costruzione del mazzo l'alea potrebbe fare la differenza per la vittoria finale
7.5
Voto Finale
Acquista su...