Black Panther: come è cambiato il personaggio rispetto a Civil War?

Manuel Enrico Di Manuel Enrico 3 Min di lettura

In Captain America: Civil War abbiamo assistito a due grandi debutti nel MCU: Spider-man e Black Panther. L’arrampicamuri più amato dei fumetti ha avuto finalmente modo di tornare all’interno dell’universo cinematografico Marvel e di godere di un suo film personale, Spider-Man: Homecoming, ma all’interno della pellicola nominalmente di Cap è stato il supereroe wakandiano a calamitare l’attenzione.

Fin dalla sua prima comparsa, T’Challa è stato oggetto di una grossa aspettativa da parte dei fan. Il prossimo mese questa lunga attesa arriva finalmente a compimento con l’uscita del film di Black Panther, nuovamente interpretato da Chadwick Boseman.

Ryan Coogler spiega come sia cambiato Pantera Nera dopo gli eventi di Civil War

Nel film diretto da Ryan Coogler, l’eroe torna nella sua natia Wakanda, ed è proprio il regista a spiegare come il personaggio sia cambiato dagli eventi visti in Captain America: Civil War. Ricordiamo che in quel film, T’Challa ha visto morire il padre ed ora torna nel suo regno per succedergli al trono

“In Civil War, era lontano dal Wakanda. Era in un posto in cui non voleva essere ed in cui viene ucciso il padre. Per tutto il film è impegnato in una missione, ha un obiettivo, è un uomo sotto pressione, di poche parole. Credo sia un aspetto che lo ha reso interessante per quel film. In questo, è sempre lo stesso uomo, ma lo vedremo più da vicino. La storia sarà vista dal suo punto di vista, dalla sua prospettiva e sarà circondato da persone che conosce e che ama. Sarà molto più personale. Lo vedrete affrontare un viaggio che lo porterà a prendersi grandi responsabilità, con la missione di guidare una nazione. Vedrete come si muoverà attraverso tutti questi aspetti”

Black Panther

Così Ryan Coogler spiega a Fandango la sua visione di Black Panther. Sarà ugualmente affascinante esplorare Wakanda, che nei fumetti si presentava come una delle nazioni più progredite del mondo. Nonostante torni a casa, T’Challa sarà comunque in una situazione scomoda, dovendo prendere possesso del trono. Il percorso che lo guiderà ad esser il nuovo sovrano di Wakanda passa dal dolore della perdita del padre al dover affrontare una minaccia alla corona, con l’obbligo di proteggere dei segreti legati al trono.

Il peso del comando non è mai stato affrontato finora nel MCU. In Captain America: Civil War, Iron Man e Cap hanno guidato un gruppo di eroi, ed in Thor: Ragnarok il Dio del Tuono sta guidando i sopravvissuti di Asgard, ma mai prima di Black Panther si era visto un’analisi così intima del ruolo del governante. Non ci resta che attendere un mese e vedere come se la caverà T’Challa come re e supereroe!

 

Condividi questo articolo