Bandai Namco blocca lo sviluppo di 5 nuovi giochi

bandai namco

L’annuncio è ufficiale: Bandai Namco blocca lo sviluppo di 5 nuovi giochi. Questa decisione così drastica è stata dettata dalla necessità di una profonda ristrutturazione del sistema di sviluppo dei giochi del colosso nipponico

La società rappresenta da molti anni uno dei maggiori produttori di videogiochi, titoli che quasi sicuramente ogni appassionato di videogame ha provato almeno una volta.

Tra questi quelli dai nomi più altisonanti come Elden Ring, Dark Souls, Tekken, Dragon Ball, Naruto, Gundam, Sword Art Online e molti altri conosciutissimi titoli che qui non citiamo.

Il successo che la compagnia ha riscosso da alcuni di questi titoli è innegabile ma, tuttavia, i suoi videogiochi realizzati a partire dalle relative serie animate hanno scatenato reazioni molto contrastanti da parte dei fan.

Naruto x Boruto: Ultimate Ninja Storm Connections, per esempio, uscito nel corso del 2023, ha ricevuto molte critiche per il suo multigiocatore online e l’utilizzo dell’IA per il doppiaggio di alcune voci.

Quali sono i giochi bloccati da Bandai Namco?

Secondo quanto riportato da IGN non sappiamo con precisione quali saranno i titoli che Bandai Namco ha cancellato ma conosciamo invece quelli che la compagnia ha confermato.

Sicuramente Bandai proseguirà lo sviluppo del DLC di Elden Ring e del nuovo Dragon Ball! Sparkling Zero.

Tra i giochi attualmente in produzione che potrebbero essere nella cinquina di titoli il cui sviluppo è stato bloccato citiamo Little Nightmares 3 e The Dark Pictures Anthology.

Non siamo a conoscenza della complessità o delle tempistiche che questo processo di ristrutturazione aziendale richiederà a Bandai Namco, ma siamo curiosi di scoprire cosa cambierà in una delle più iconiche compagnie produttrici di giochi nel panorama videoludico mondiale.

fonte