Sin City: in arrivo una serie TV basata sul fumetto di Frank Miller

sin city

Legendary Television ha recentemente concluso un accordo con Frank Miller per la realizzazione di una serie TV di Sin City, basata sull’opera cult del fumettista statunitense datata 1991.

In arrivo una serie TV di Sin City grazie all’accordo siglato tra Legendary Television e Frank Miller, il fumettista autore dell’omonima graphic novel del 1991

A rendere la notizia di questa nuova produzione ancora più sensazionale è la concreta possibilità che venga coinvolto anche Robert Rodriguez, il regista che già nel 2005 aveva diretto (con Quentin Tarantino come guest director) il memorabile adattamento cinematografico di Sin City.

Rodriguez dovrebbe vestire i panni di produttore esecutivo dello show ma non è escluso che possa sedersi dietro la macchina da presa per dirigere alcuni degli episodi previsti. Accanto a lui, nel ruolo di co-showrunner, ci saranno Stephen L’Heureux, produttore dello sfortunato sequel Sin City – Una donna per cui uccidere del 2014, e Silenn Thomas, con quest’ultimo che dirige la compagnia di produzione di Miller.

L’accordo in questione prevede una prima stagione che Legendary trasmetterà su qualche network o servizio di streaming ancora da individuare, ma non ci stupirebbe che già qualcuno stia bussando alla porta del produttore per ottenerne i diritti, accompagnata da una serie animata prequel cruda e violenta (sicuramente vietata ai minori) basata su una storia prequel delle vicende narrate in Sin City.

Trama del film Sin City del 2005

Un misterioso uomo d’affari narra una storia tragica basata sul tema della dipendenza mentre un vigilante si fa strada attraverso il difficile mondo sommerso della criminalità, oltre a ricercare il proprio amore perduto. Nel frattempo, in un’altra zona della stessa città, un poliziotto annienta i piani di un terribile assassino di bambini.

Cosa ne pensate di questa nuova produzione legata al genio fumettistico di Frank Miller? Fatecelo sapere con un vostro commento qui sotto.

Fonte: Deadline

Leggiamo altro?
The Witcher Netflix
The Witcher: una nuova clip ci mostra Yennefer di Vengerberg
>