Pinguini Tattici Nucleari a fumetti – Recensione

La musica italiana può incontrare il mondo dei fumetti? È esattamente quello che è riuscito a realizzare Lorenzo la Neve, fumettista che ha dato il via al progetto del volume Pinguini Tattici Nucleari a fumetti edito da BeccoGiallo Editore: un libro che ci racconta le canzoni più amate dei Pinguini Tattici Nucleari grazie alle vignette di alcuni tra gli artisti più in ascesa del panorama del fumetto italiano.

Lorenzo, gli illustratori e i Pinguini hanno presentato questo nuovo volume al Lucca Comics and Games 2019 e noi non potevamo di certo perderci questa occasione per dira la nostra!

Scopriamo Pinguini Tattici Nucleari a fumetti, volume che racconta le canzoni più amate del gruppo indie italiano

Per chi non li conoscesse (vergognatevi, andatevi ad ascoltare subito le loro canzoni!), i Pinguini Tattici Nucleari sono un gruppo indie italiano nato nel 2012 e capitanati da Riccardo Zanotti (compositore di testi e musiche).

Il gruppo, nato tra i banchi di scuola, ha all’attivo quattro album, più di 8 milioni di views su YouTube e circa 60 milioni di streaming totali. L’ultimo loro disco (Fuori dall’hype) dopo l’uscita è entrato in una sola settimana al 12° posto della classifica Fimi per rimanerci tra i 50 dischi più venduti.

In questo fumetto i sei Pinguini vivono in una casetta assieme ad altri improbabili personaggi, quando il malfunzionamento di uno dei congegni del professore di “Le Gentil” li catapulta all’interno delle loro stesse canzoni…

Pinguini Tattici Nucleari a fumetti, che potete acquistare a QUESTO INDIRIZZO, è un volume che ci porta all’interno delle singole canzoni del gruppo indie, dandoci modo di osservare le storie delle canzoni da una prospettiva diversa, quella a fumetti per l’appunto.

Il libro ha la particolarità di veder coinvolti importanti fumettisti del panorama italiano. Così le dieci canzoni protagoniste diventano un po’ come dieci capitoli di una graphic novel illustrati da autori differenti. Si incontrano così le vicende della dissacrante Ninna nanna per genitori disattenti, la dolcezza di Antartide e Tetris, insieme alle esagerate atmosfere di Sashimi.

Tu eri per me

Il pezzo del Tetris longilineo

Quello che lo aspetti una vita

Ma finalmente quando arriva

Ti risolve tutto

Quando il mondo dei fumetti incontra la musica (o viceversa?)

Uno degli elementi più caratteristici di Pinguini Tattici Nucleari a fumetti è il fatto che ciascuna parte del libro sia illustrata da un artista diverso. I disegnatori che hanno collaborato al progetto sono (sarebbe ingiusto non citarli tutti!): Quasirosso, Ernesto Anderle, Francesco Guarnaccia, Giagioff, Fumettibrutti, Elisa 2B, Matilde Simoni, Roberto D’Agnano, Federico Gaddi, Leonardo Mazzoli con la sceneggiatura di Lorenzo La Neve. Ciascuno di loro si è occupato di una singola canzone, rendendo così il volume un mix ben riuscito di stili e tratti diversi.

È molto interessante vedere così tanti artisti collaborare: le vignette, lungi dal creare un fumetto disordinato, riescono a dare ciascuna una particolare visione (e in alcuni casi rivisitazione) delle canzoni dei Pinguini. Un modo per riscoprire queste amatissime melodie con un filtro diverso, seguendo il punto di vista e lo stile che i singoli illustratori hanno voluto dare a musiche e testi.

Si hanno così capitoli molto diversi tra loro, ma ciascuno dei quali coglie un particolare aspetto dei testi dei Pinguini. Si va dalla dal tratto malinconico e quasi etereo di Antartide, fino ai fantastici colori accesi e vivaci di Verdura, senza dimenticare gli schizzi in cui si intravede ancora la matita di 79, le tonalità notturne di Le Gentil o lo stile decisamente molto giapponese usato per Sashimi.

Insomma, leggere Pinguini Tatticci Nucleari a fumetti è una vera e propria immersione in tanti stili e tratti diversi che ci forniscono la loro peculiare lente di ingrandimento sui temi e sulle storie delle canzoni.

Ma cosa vogliono saperne loro di che cos’è la felicità?

Che non ascoltano Battisti

E non metton la cipolla nel Kebab

Un altro elemento che ho molto apprezzato del libro è il fatto che i musicisti dei Pinguini siano loro stessi protagonisti delle avventure del libro. I sei Pinguini, infatti, vengono catapultati nei testi delle loro canzoni e lì dovranno trovare un modo per uscirne, scavando nei testi ed esplorando le storie che loro stessi hanno scritto.

Sembra una cosa banale, ma a livello di sceneggiatura non lo è: nel libro il lettore non legge semplicemente i testi delle canzoni del gruppo, ma le rivive attraverso gli occhi dei membri della band. Considerato che la maggior parte delle situazioni delle canzoni dei Pinguini Tattici fanno riferimento a episodi della vita vera dei musicisti, la cosa assume un significato più profondo. Una caratteristica quanto mai apprezzata anche e soprattutto perché non deve essere affatto semplice portare su fumetto canzoni che ormai i fan conoscono a memoria.

Unica pecca del libro: risulta essere molto più godibile per chi è già fan dei Pinguini Tattici Nucleari. Infatti, solo chi conosce le canzoni potrà cogliere i riferimenti del libro e apprezzare il magistrale lavoro degli illustratori nel fornire il loro punto di vista sulle singole canzoni. A un lettore digiuno dei Pinguini alcuni dialoghi potrebbero sembrare addirittura privi di senso e sicuramente si andrebbe a perdere molta della magia del volume.

Chiaramente, il consiglio non è quello di eliminare Pinguini Tattici Nucleari a fumetti dalla lista delle letture, ma di rimediare subito andando a sentirsi le canzoni dei Pinguini per poi leggere il libro!

Pinguini Tattici Nucleari e universo nerd

E gli occhi sono stanchi

Netflix non lo rinnovo

Ti cerco dentro Google Maps e vedo se ti trovo

Una parola è troppa

Due invece sono poche

E allora in bocca al lupo Principessa Mononoke

Perché non ho più voglia delle canzoni tristi

Che son come caramelle date dai dentisti

Eravamo benzina, una vita tranquilla

E poi ti ho incontrata ed è scoccata la scintilla

Ammetto che la notizia dell’uscita di un fumetto dei Pinguini Tattici Nucleari mi aveva un po’ colto di sorpresa. Ma in realtà non mi sarei dovuta stupire così tanto dato che i Pinguini sono fortemente legati alla cultura pop e nerd (solo loro potevano dedicare una loro canzone al pokémon Sudowoodo!). I testi delle canzoni sono ricolmi di riferimenti e citazioni a questo universo e quindi, dopo tutto, non è così strano vederli protagonisti di un fumetto. Un fenomeno di crossmedialità che nasce quasi spontaneo!

Alcuni di questi rimandi si trovano anche nel libro a fumetti: dal riferimento al Sapientino, il disegno di Antonello Venditti che canta Notte prima degli esami, fino al fantastico Gyarados che riempie il cielo notturno della vignetta dedicata a Tetris. Sta a voi trovare le altre citazioni!

Insomma, Pinguini Tattici Nucleari a fumetti è un testo a cui dare un’occhiata sia che siate già fan dei Pinguini, sia in caso contrario. Se già li conoscete, sarà sicuramente un volume da leggere e conservare per riscoprire le canzoni che amate sotto una prospettiva diversa. Se ancora non siete dei fan… andate subito ad ascoltare le canzoni e vedrete che poi vorrete leggere il libro anche voi!

Pinguini Tattici Nucleari a fumetti
Pinguini Tattici Nucleari a fumetti è un testo a cui dare un'occhiata sia che siate già fan dei Pinguini, sia in caso contrario. Se già li conoscete, sarà sicuramente un volume da leggere e conservare per riscoprire le canzoni che amate sotto una prospettiva diversa. Se ancora non siete dei fan... andate subito ad ascoltare le canzoni e vedrete che poi vorrete leggere il libro anche voi!
Pro
Lavoro magistrale degli artisti che hanno saputo fondere lo stile delle loro vignette alle canzoni dei Pinguini
Espediente originale di far catapultare gli artisti nei mondi creati con le loro canzoni
Contro
Libro che si apprezza solo se si è già appassionati dei Pinguini Tattici Nucleari
7.5
Voto Finale
Acquista su...
Leggiamo altro?
Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, ora possiamo ascoltare la colonna sonora di John Williams