Un Falcon 9 si schianterà sulla Luna il 4 Marzo

Lo stadio superiore di un razzo Falcon 9, costruito da SpaceX, si schianterà sulla Luna il prossimo 4 Marzo. Si tratta naturalmente di un evento “non programmato”, cioè non previsto dalla missione originale per cui il lanciatore è stato utilizzato, ma che non dovrebbe avere conseguenze negative (a meno che un nuovo cratere sulla Luna non sia elencata tra queste).

Anzi, gli scienziati sfrutteranno l’occasione di poter assistere ad un impatto, che sappiamo già quando e dove avverrà, per studiare ulteriormente il nostro satellite naturale. Scopriamone di più!

Un Falcon 9 si schianterà sulla Luna il 4 Marzo

Si tratta della prima volta in assoluto che un detrito spaziale creato dall’uomo si schianterà sulla Luna. Il Falcon 9 in questione è stato lanciato nel 2015 dal Kennedy Space Center allo scopo di mettere in orbita un satellite DSCOVR. A causa di un errore al momento della separazione, lo stadio superiore del Falcon è entrato in un’orbita imprevista, mancando il rientro sulla Terra con il solito smaltimento in atmosfera; non tutte le parti dei razzi di SpaceX, infatti, sono in grado di “riatterrare” sulla Terra per il riutilizzo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SpaceX (@spacex)

Durante gli ultimi sette anni il detrito ha vagato nello spazio, costantemente monitorato come altri NEO (oggetti spaziali di vario tipo che si trovano a passare vicino alla Terra, come abbiamo visto nel nostro speciale Don’t Look Up: potrebbe accadere veramente?). Ma poche settimane fa si è calcolato che la sua corsa spaziale sarebbe infine termina con uno schianto sulla Luna.

Al momento attuale, l’impatto è previsto il prossimo Venerdì 4 Marzo, alle 13:25:39 ora italiana, con un’accuratezza che si misura in secondi. Purtroppo non ci sarà molto utile saperlo, perché l’impatto avverrà sul lato nascosto della Luna. Questo mette al sicuro tutti i siti storici delle missioni Apollo, situati sul lato visibile; ed anche il lander cinese che attualmente scorrazza sul nostro satellite si trova molto lontano dal punto d’impatto. Non sarà quindi possibile vedere nulla nemmeno con i migliori telescopi astronomici attualmente a disposizione.

Ma, fortunatamente, il nostro satellite è attualmente ben monitorato: il Lunar Reconnaissance Orbiter o il Chandrayaan-2 saranno forse in grado di osservare il nuovo cratere creato dall’impatto sulla Luna dallo stadio del Falcon 9 il prossimo 4 Marzo. Sicuramente i dati raccolti saranno ben utilizzati, soprattutto per uno studio più approfondito della composizione superficiale della nostra astronomica vicina.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2