Italian eSports Awards: tutti i vincitori dell’edizione 2021

Sono stati annunciati i vincitori degli Italian Esports Awards (IEA), il premio che celebra le eccellenze del mondo degli esports in Italia.

IIDEA ha infatti comunicato che, a margine della prima giornata di Round One si è infatti appena conclusa la cerimonia di premiazione che si è tenuta sul grande palco di Sala Fucine all’interno di OGR Torino, la location che ospita la seconda edizione di Round One.

Premiati i vincitori degli Italian eSports Awards

Attraverso il canale Twitch di Round One, appassionati e addetti ai lavori hanno avuto la possibilità di seguire in diretta la serata condotta da Bryan Ronzani – speaker radiofonico, presentatore dei maggiori eventi esports e gaming in Italia e founder di The Box, il primo lateshow su Twitch – e Virginia Gambatesa, in arte Kafkanya – content creator specializzata in tutto ciò che è cultura pop, dal disegno, al cinema ai videogame, ma anche professionista del doppiaggio, volto della serie Divano & Popcorn su Insanity Page e di programmi come Twitch Dire Europei su RDS Next.

La giuria degli Italian Esports Awards, composta da Massimiliano di Marco (reporter), Ivan Grieco (caster e professional host), Francesco “Deugemo” Lombardo (esports reporter), Filippo Pedrini (Early Stage VC & Senior Business Development di Magnet) e Sara “Kurolily” Stefanizzi (variety streamer), ha premiato i vincitori di 7 delle categorie in gara, mentre il pubblico ha eletto il People’s Choice: Esports Game of the Year.

I premi

I giurati hanno selezionato i vincitori per le categorie Best Italian TeamBest Italian PlayerBest Italian CasterBest Italian Content Creator e Esports Game of the Year, oltre alle novità del 2021 Best Italian Event e Best Italian Commercial Activation.

Best Italian Team

Come Best Italian Team ha primeggiato, per il secondo anno consecutivo, Team QLASH, l’organizzazione dedicata agli esports fondata nel 2017 da Luca Pagano e Eugene Katchalov. Oltre all’impegno nelle competizioni, Team QLASH si occupa di creare e supportare community gaming ed esports a livello globale e locale. Inoltre, ha recentemente lanciato la propria campagna di Equity Crowdfunding superando in poco tempo il target prefissato di 800.000 euro e andando a sfiorare il milione di raccolta.

Best Italian Player

In questa categoria ha vinto Riccardo “Reynor” Romiti. Già premiato agli Italian Video Game Awards 2019 come Best Esports Player e agli Italian Eports Awards 2020 come Best Italian Player, Riccardo scopre StarCraft II ad appena 8 anni e mezzo e oggi rappresenta il futuro dell’esport italiano nel mondo, come dimostrano anche le vittorie al WCS Winter e al WCS Summer nel 2019, al Dreamhack Masters Summer 2020, e nel settembre 2020 anche al Dreamhack Masters Fall.

Best Italian Caster

Il Best Italian Caster di questa edizione degli Italian Esports Awards è invece Emiliano “Moonboy” Marini, caster di League of Legends per PG Esports che, dopo i primi passi nella carriera di doppiatore, ha trovato l’opportunità di fare della sua più grande passione il suo lavoro.

Best Italian Content Creator

Tra i finalisti del Best Italian Content Creator è stato incoronato vincitore Dario “Moonryde” Ferracci, uno dei content creator più famosi di Italia, soprannominato “il cecchino di San Cesareo”, e da poco entrato nelle fila del team Fnatic.

Best Italian Event

Nella competizione per il Best Italian Event ha avuto la meglio eSerieA TIM, il campionato esport ufficiale voluto dalla Lega Serie A, che lo scorso anno ha visto i partecipanti sfidarsi su due diversi titoli: FIFA 21 ed eFootball PES 2021.

Best Italian Commercial Activation

Per la categoria Best Italian Commercial Activation la scelta è caduta su Machete Gaming x McDonald’s per la McDelivery GGang, il progetto dedicato al gaming competitivo con la peculiarità di un roster tutto al femminile, anche in “panchina”.

Esports Game of the Year

Tra i titoli in lizza per decretare l’Esports Game of the Year si è confermato League of Legends, videogioco online del genere MOBA sviluppato e pubblicato da Riot Games, con una scena di esports attiva e diffusa che coinvolge tutto il mondo attraverso i diversi campionati organizzati da Riot Games, che confluiscono nel Campionato mondiale che si tiene alla fine di ogni stagione e che nel 2019 ha registrato 100 milioni di spettatori.

L’eSport preferito del pubblico

Quest’anno, per la prima volta, il pubblico ha avuto la possibilità di eleggere il People’s Choice: Esports Game of the Year.

Gli appassionati hanno votato attraverso il sito degli IEA uno dei dieci titoli in nomination – tra i giochi più trasmessi su Twitch nel 2020 dai primi 10.000 canali in lingua italiana ordinati per ore guardate (fonte: Rapporto sugli Esports in Italia 2021) – eleggendo Tom Clancy’s Rainbow Six Siege come miglior gioco esports dell’anno.