Deep Insanity: The Lost Child, trailer dell’anime legato al progetto crossmediale sci-fi di Square Enix

Deep Insanity: The Lost Child, la serie anime sci-fi facente parte del progetto crossmediale Deep Insanity di Square Enix, si è mostrata con il nuovo trailer ufficiale.

Il video promozionale, visibile qui di seguito, è stato diffuso online dell’account Twitter ufficiale del progetto. Il post social ha rivelato anche informazioni riguardanti il cast, lo staff e gli interpreti delle sigle, oltre a pubblicare la key visual della serie.

Trailer e data di uscita di Deep Insanity: The Lost Child

Il trailer, inoltre, presenta in anteprima la opening “Inochi no Tomoshibi” (Light of Life) di Konomi Suzuki, mentre la sigla di chiusura “Shinjuiro no Kakumei” è cantata da Kashitarō Itō.

L’anime Deep Insanity: The Lost Child debutterà in anteprima il 12 ottobre su Tokyo MX alle 24:30 (in pratica il 13 ottobre). La serie andrà in onda anche su MBS, BS11, TV Aichi e AT-X, mentre ad Abema sono andati i diritti della trasmissione in streaming dello show.

Trama della serie e dettagli del progetto Deep Insanity

La serie è ambientata in un mondo invaso dalla misteriosa “sindrome di Randolph” che provoca dei coma improvvisi. Contemporaneamente, un enorme regno sotterraneo chiamato “Asylum” è stato scoperto al Polo Sud come origine della sindrome. Strane creature, a differenza di qualsiasi altre sulla superficie, abitano lì con risorse naturali precedentemente sconosciute. Per curare la sindrome di Randolph (e per arricchirsi saccheggiando i dati genetici delle creature e le risorse sotterranee), delle persone mettono piede nel Asylum…

Il progetto Deep Insanity è composto anche da un manga prequel in corso di pubblicazione e il videogame Deep Insanity: Asylum, il cui trailer pubblicato da Square Enix rivela che il titolo debutterà su iOS, Android e PC tramite Steam il prossimo 14 ottobre.

La storia dell’anime è ambientata tra gli eventi del manga e quelle del gioco.

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments