Un sequel di Inkheart? Ecco perché, probabilmente, non lo vedremo mai

Inkheart: La leggenda di cuore d’inchiostro, il film diretto da Iain Softley e arrivato nei cinema nel 2008, non può certo dirsi un capolavoro del genere fantasy. Eppure c’è stato un tempo in cui l’arrivo di un sequel di Inkheart sembrava non solo probabile ma addirittura certo.

E mentre passa ancora in televisione la pellicola con protagonista Brendan Fraser (qui, come si mormora sul web, nell’ultimo vero film di rilievo dell’attore de La Mummia), c’è forse chi spera ancora che, un giorno o l’altro, un sequel di Inkheart venga effettivamente realizzato.

Una possibilità che sembra ormai quantomeno remota.

Il flop di Inkheart: La leggenda di cuore d’inchiostro

Del film girato quasi interamente in Liguria forse conoscete già la trama, ma ecco un brevissimo riassunto.

La storia è quella del rilegatore di libri Mortimer Folchart (Brendan Fraser) e di sua figlia Meggie (Eliza Bennett) che, trovato una rara copia di un libro chiamato Inkheart, vengono trascinati in un’avventura fatta di mangiafuoco (Dita di Polvere, interpretato da Paul Bettany), cattivi da Mille e una Notte (il villain Capricorno, interpretato da Andy Serkis) e… libri.

Quello che la figlia Meggie non sa è infatti che il padre è in grado di dare vita ai personaggi contenuti nei romanzi (un’abilità che hanno solo le persone chiamate “Lingua di Fata”) e, proprio in Inkheart, anni prima, era stata intrappolata tra le sue pagine la madre Theresa (Sienna Guillory).

Inkheart Cast

Una storia avvincente, tratta a sua volta dall’omonimo romanzo scritto da Cornelia Funke che, forse desiderosa di veder trasformata la sua opera in un colossal firmato dalla New Line Cinema (all’epoca in una posizione invidiabile grazie alla saga di Peter Jackson), concesse i diritti proprio allo studio che portò in vita i personaggio di un altro celebre romanzo fantasy, quello de Il Signore degli Anelli di J.R.R. Tolkien.

Uno studio e un cast d’eccezione non hanno però salvato il film da numerosi problemi di produzione e, dopo altrettanti ritardi, il risultato non sembra esser piaciuto troppo al pubblico e alla critica del tempo, che si sono trovati concordi nel bocciare la pellicola su quasi tutta la linea.

Se a questo aggiungiamo il fatto che, con un budget di produzione di 60 milioni di dollari, il film sia riuscito a strappare al botteghino globale solamente 62 milioni di dollari… allora sapete già il motivo per cui è improbabile che un sequel di Inkheart venga un giorno realizzato.

Il tutto senza parlare degli attori originali che, ormai, si ritrovano con 13 anni di differenza e carriere e percorsi di vita molto diversi.

Un sequel di Inkheart, in realtà, esiste già

Quello che in molti potrebbero non sapere è che, in realtà, un sequel di Inkheart esiste già. Si tratta del romanzo Inkspell, scritto dalla stessa autrice che ha dato il via a quella che, in effetti, era la trilogia opzionata originariamente dalla New Line Cinema.

In Italia è arrivato nel 2006 con il titolo di Veleno d’Inchiostro (lo potete trovare A QUESTO INDIRIZZO) e, a sua volta, a dato vita ad un altro sequel intitolato Alba d’Inchiostro.

Inkheart Brendan Fraser

New Line Cinema annunciò l’intenzione di realizzare due adattamenti cinematografici dei romanzi sequel di Inkheart ma, come spiegato poco sopra, l’idea è stata poi accantonata a causa dei risultati deludenti al box office del primo film.

Nonostante non siano mai stati cancellati ufficialmente, è ormai improbabile che qualche Lingua di Fata possa ridare vita ai progetti leggendone i copioni.

Avete visto Inkheart: La leggenda di cuore d’inchiostro? Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments