Grosso Guaio a Chinatown: il reboot sarà un sequel “alla Jumanji”

Grosso Guaio a Chinatown è uno dei film più singolari del regista John Carpenter e, da qualche tempo a questa parte, dalle parti di Hollywood si sta tentando di realizzare un reboot dell’iconica pellicola anni ’80.

Ora, a distanza di più di 5 anni dall’annuncio dell’arrivo del nuovo film, è il produttore Hiram Garcia che, tentando di dare vita al reboot con Dwayne “The Rock” Johnson, ha rivelato che il progetto ha incontrato numerosi ostacoli lungo il suo percorso (e tutto sembra essere ancora molto distante dall’essere evveffitavemente realizzato).

Grosso Guaio a Chinatown

Guai in vista per il reboot di Grosso Guaio a Chinatown?

“È ancora una nostra ambizione, ma sfortunatamente ci sono state delle complicazioni” ha spiegato Garcia in una recente intervista, rivelando anche che il reboot sarà più un sequel che un remake vero e proprio (un po’ come fatto con il franchise di Jumanji). “Abbiamo un’idea davvero divertente su cosa vorremmo fare con il film, soprattutto perché il nostro obiettivo non è mai stato quello di rifare Grosso Guaio a Chinatown ma semplicemente continuare la sua storia. Una cosa simile a quello che abbiamo fatto con Jumanji, continueremmo la storia e ci assicureremo che l’originale stia da solo poiché significa così tanto per noi e per i fan di tutto il mondo. Quindi inutile dire che stiamo ancora lavorando per realizzarlo, ma come per ogni grande progetto la strada non è facile ma ci stiamo provando! Troveremo un modo per continuare la storia di Grosso Guaio a Chinatown.”

E mentre Garcia parla del nuovo progetto legato alla pellicola di John Carpenter (che non sembra essere affatto felice dell’esistenza di un reboot), sappiamo che il regista sta scrivendo invece una nuova storia a fumetti ambientata proprio nell’universo di Grosso Guaio a Chinatown.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments