Waterworld: in sviluppo una serie TV sequel

Probabilmente non vedremo mai realizzato Waterworld 2, ma una serie sequel del film anni ’90 con Kevin Costner sì.

A distanza di 26 anni dall’arrivo nelle sale cinematografiche del mondo post-apocalittico, sommerso dagli oceani, in cui un mutato e giovane (40enne, per la precisione) Kevin Costner solcava le onde con un catamarano, Collider ha rivelato l’arrivo di una serie sequel.

In arrivo una serie sequel di Waterworld

Questa sarà ambientata 20 anni dopo gli eventi del film originale e, stando a quanto riportato dal magazine, Dan Trachtenberg, il regista di 10 Cloverfield Lane e The Boys, sarà dietro alla macchina da presa dello show.

“Non siamo sicuri al 100% sull’approccio che avremo allo show” ha detto John Fox che, insieme a John Davis, sta producendo la serie, “ma sicuramente, siamo nelle sue fasi di costruzione in questo momento”.

Davis ha anche prodotto il film originale diretto da Kevin Reynolds, che è notoriamente costato 180 milioni di dollari nel 1995, il film più costoso di sempre all’epoca, ma ne ha incassati solamente 80 a livello nazionale.

La serie sarà realizzata da Universal Television e, secondo quanto rivelato, è molto vicino all’essere acquistato da un servizio di video on demand (sebbene Fox e Davis non lo abbiano espressamente confermato).

Nessun altro nome olre a Trachtenberg è al momento collegato alla serie, ma le cose sono già partite e in lavorazione. “Dan è dentro, stiamo esplorando la storia ora e stiamo parlando con alcuni scrittori diversi. E dovremmo avere uno scrittore collegato al progetto, penso, nelle prossime due settimane”, ha continuato Fox.

Per chi si fosse perso il film cult del 1995, Waterworld racconta la storia di un futuro in cui le calotte polari si sono sciolte, coprendo tutta la Terra sotto l’acqua. Il personaggio principale è un umano mutato con le branchie (interpretato da Costner) che si unisce a malincuore ad una donna e una bambina (Jeannie Tripplehorn e Tina Majorino) perché quest’ultima potrebbe avere una mappa per la terraferma tatuata sulla schiena: una mappa che tutti sul pianeta desiderano.

La serie manterrebbe quel film nel canone e riprenderebbe la storia fornendole un seguito ufficiale. “Faremo la versione in streaming di quel film, la continuazione di quel film”, ha detto Davis. “Venti anni dopo. Tutte quelle persone, 20 anni dopo”. Non è chiaro se Costner tornerà nel suo ruolo ma, anche fosse solamente per un cameo, sono certo che i fan apprezzerebbero.

Cosa ne pensate di questa serie sequel di Waterworld? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments