Macross, dopo quasi 30 anni, arriverà in tutto il mondo

macross

Dopo 26 anni di dispute legali, quasi tre interi decenni che hanno privato in fan degli anime di una delle serie mecha più importanti di tutta la produzione animata nipponica, il franchise Macross è pronto a conquistare il mondo intero.

Stando a quanto dichiarato da Big West, la società che detiene i diritti di distribuzione giapponesi di Macross, la diatriba che aveva impedito al franchise di varcare i confini del Sol Levante sembra essere risolta, o almeno nella misura in cui l’immediata distribuzione internazionale dell’opera è adesso consentita.

Risolti i diritti di distribuzione di Macross

Il “grande casino” alla base di questa disputa legale si è originato nel 1985 quando Harmony Gold, una media agency statunitense, acquisì i diritti di distribuzione internazionali di Macross, serie di anime fantascientifici creata da Shōji Kawamori per lo Studio Nue nel 1982.

Nello stesso anno Harmony Gold, con un’operazione di “tagli e cuci” produsse Robotech e unendo, in un’unica serie animata di 85 puntate, tre diversi anime prodotti dalla Tatsunoko: Macross (Chōjikū Yōsai Macross – The Macross Saga) (36 episodi, 1982/83), Chōjikū kidan Southern Cross (24 episodi, 1984) e Kiko soseiki Mospeada (25 episodi, 1983/1984). Si tratta di produzioni che non hanno niente a che fare l’una con l’altra ma che presentano alcune caratteristiche similari (come il mecha design).

La serie risultante fu concepita come un’unica storia divisa in tre parti in maniera tale da poter essere trasmessa negli USA, mercato che richiede un minimo di 65 puntate affinché una serie TV venisse presa in considerazione per la messa in onda.

Macross/Robotech: un cortocircuito legale che dura da 26 anni

Da tutto ciò ne venne fuori un intricata situazione di copyright che da una parte vedeva Tatsunoko (che aveva venduto i diritti ad Harmony) titolare solo dei diritti esteri della serie Macross originale, mentre dall’altra c’erano Studio Nue e Big West che erano detentori dei diritti per il mercato giapponese.

Si creò così una sorta di cortocircuito: il franchise Macross apparteneva chiaramente a Studio Nue / Big West in Giappone ma, allo stesso tempo, all’estero nella sua forma “alterata” apparteneva ad Harmony Gold la quale aveva potere di veto su qualsiasi sequel o spinoff dell’anime originale avesse “cacciato il naso” fuori dal Giappone.

Il risultato finale, a tutto svantaggio dei fan, è la strana dualità di Macross che mentre in Giappone è andato avanti con nuovi progetti come Macross Zero, Macross Frontier e Macross Delta, nel resto del mondo tutto è praticamente fermo da quasi 30 anni con Robotech unica “cosa” che rappresenta l’immenso franchise fuori dai confini nipponici.

Queste le dichiarazioni rilasciate da Big West dopo l’accordo raggiunto tra i vari detentori dei diritti:

Questo ampio accordo firmato da Big West e Harmony Gold il 1 ° marzo 2021, pone fine a oltre due decenni di disaccordi e consentirà a Big West e Harmony Gold di tracciare un nuovo percorso che sbloccherà il grande potenziale dei franchise Macross e Robotech in tutto il mondo.

L’accordo storico consente immediatamente la distribuzione in tutto il mondo della maggior parte dei film e dei sequel televisivi di Macross e conferma anche che Big West non si opporrà all’uscita giapponese di un previsto film live-action di Robotech.

L’accordo riconosce anche la licenza esclusiva di Harmony Gold e Tatsunoko per l’utilizzo dei 41 personaggi e mecha Macross visti nella serie televisiva Robotech e i loro prodotti correlati in tutto il mondo, escluso il Giappone.

In futuro ambo le parti collaboreranno alla distribuzione dei futuri progetti Macross e Robotech a beneficio di entrambi i franchise.

Trama di Macross

Nel 1999 un’astronave aliena si schianta su un’isola della Terra. Temendo un’invasione aliena, gli umani utilizzano le tecnologie acquisite dall’analisi dell’astronave ricostruendola e facendola diventare l’ammiraglia di una nuova flotta.

10 anni dopo, nel giorno dell’inaugurazione della nuova astronave, ribattezzata Fortezza Superdimensionale Macross 1 (abbreviato SDF-1), un meccanismo di autodifesa della nave si attiva inaspettatamente, sparando una cannonata interplanetaria che distrugge alcune navi extraterrestri in orbita intorno alla terra e attirando quindi l’attenzione degli Zentradi, un popolo alieno guerrafondaio.

La flotta aliena attacca quindi la terra. Per allontanare il pericolo dal pianeta, Macross caricherà a bordo gli occupanti dell’isola (diventando quindi una città volante) e utilizzerà un piega spazio-temporale (un wormhole) emergendo per sbaglio nei pressi di Plutone, dove si ritroverà sola contro una gigantesca flotta di nemici.

La serie è incentrata sui combattimenti affrontati durante il viaggio di ritorno verso la terra e sul triangolo amoroso tra Hikaru Ichijo, pilota di caccia trasformabile VF-1 Valkyrie (ispirati agli F-14 Tomcat), Misa Hayase (ufficiale dell’SDF-1) e Lynn Minmay (cantante).

Mostra Commenti (0)
0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti