Pirati dei Caraibi: chi sono i nove pirati nobili?

nove pirati nobili pirati dei caraibi ai confini del mondo

Con il ritorno della saga de I Pirati dei Caraibi in televisione, è l’occasione giusta per rispondere a una delle domande che i fan del franchise Disney si pongono ogni volta che Pirati dei Caraibi: Ai Confini del Mondo viene trasmesso: chi sono i nove pirati nobili?

Di loro sappiamo che erano i nove capitani che componevano il Consiglio della Fratellanza Piratesca, nove potenti pirati che dominavano su altrettanti mari (anche se i mari per i pirati sono normalmente solo sette). Sono anche responsabili del confinamento della ninfa del mare Calypso, costretta a vivere in un corpo umano. Ma chi sono effettivamente i nove pirati nobili de I Pirati dei Carabi?

Ecco chi sono i nove pirati nobili di Pirati dei Caraibi

Partiamo con il dire che, nonostante il fascino di questi pittoreschi pirati nobili del consiglio, si tratta di personaggi di finzione, che non sono mai esistiti nella realtà (anche se alcuni di loro si ispirano a personaggi realmente esistiti e, altri, sono effettivamente la loro colorita controparte cinematografica). Le loro vicende sono state raccontate nei film del franchise de I Pirati dei Caraibi, nei libri e nei videogiochi ispirati al brand, così come nelle attrazioni dei parchi divertimento Disney da cui tutto è partito.

I singoli membri del consiglio, poi, non sono sempre gli stessi. Nel tempo i 9 membri originali dei pirati nobili hanno lasciato il loro posto ad altrettanti eredi, come Edward Teague che, sappiamo, ha ceduto il posto nel consiglio a Jack Sparrow.

In totale si conoscono i nomi di 26 pirati nobili che si sono avvicendati nel franchise, ma in questo articolo sveleremo solamente chi sono i nove pirati nobili apparsi in Pirati dei Caraibi: Ai Confini del Mondo.

Pronti a salpare? Ecco chi sono i nove pirati nobili:

Ammand il Corsaro

Ammand il Corsaro Pirati dei Caraibi

Il capitano della Seref, Ammand il Corsaro era il Pirata Nobile del Mar Nero che, prima dello scontro visto in Pirati dei Caraibi: Ai Confini del Mondo, guidava una flotta di corsari barbareschi intenta a razziare le navi cristiane (ritenute infedeli) e i mercanti che capitavano a tiro di cannone.

Il suo soprannome “il Corsaro” deriva dal fatto che, grazie ad una lettera di corsa concessa dall’Impero Ottomano, a metà della sua carriera da pirata arrivò a controllare le regioni dal Marocco alla Turchia. Lo stesso Impero Ottomano, però, visto il crescente potere del pirata, decise di mettere una taglia sulla sua testa di 4400 dobloni.

Ammand si rifiutò in un primo momento di partecipare al combattimento contro le forze della Compagnia Britannica delle Indie Orientali, ma venne sconfitto in combattimento da Jack Sparrow e costretto a prendere parte alla battaglia.

Hector Barbossa

Geoffrey Rush Hector Barbossa

Hectore Barbossa non dovrebbe aver bisogno di presentazioni. Si tratta di uno dei protagonisti principali della saga dei Pirati dei Caraibi, nonché il pirata che ha chiamato a raccolta i nove pirati nobili per il Quarto Consiglio della Fratellanza Piratesca.

Pirata Nobile del Mar Caspio, Barbossa ereditò il titolo di pirata nobile da Boris Palachnik, un pirata russo celebre per aver ripetutamente violato il Codice dei Pirati ed aver incontrato la sua morte in battaglia contro Jack Sparrow. Nulla di familiare?

Interpretato nella saga cinematografica da Geoffrey Rush, Barbossa si dà alla pirateria in giovane età, salpando con la sua prima goletta: la Cobra. Gran parte della sua storia personale viene raccontata nei film della Disney, dove viene ucciso dal suo rivale Jack Sparrow di cui era stato primo ufficiale, per poi essere resuscitato (e diventare un amico dello stesso Jack).

Capitaine Chevalle

Capitaine Chevalle Pirati dei Caraibi

Il Capitan Chevalle era un pirata francese, tra i pirati nobili con il titolo di Pirata Nobile del Mar Mediterraneo. Acerrimo nemico del pirata Eduardo Villanueva, Chevalle preferiva farsi chiamare “lo spiantato francese” per evidenziare l’appartenenza all’aristocrazia francese (ormai decaduta).

Comandante della Fancy, Chevalle era solito assaltare i vascelli e mercantili diretti dall’Europa verso la costa ovest dell’Africa, saccheggiando anche molte navi spagnole che riportavano in patria l’oro del Messico.

Ha partecipato insieme agli altri nove pirati nobili alla battaglia contro Lord Cutler Beckett e l’Olandese Volante di Davy Jones, ma non si hanno sue notizie dopo quella che è passata alla storia come la “Guerra contro la Pirateria”.

Madama Ching

Madama Ching Pirati dei Caraibi

Nota anche con il nome di vedova Ching, Madama Ching è il Pirata Nobile dell’Oceano Pacifico.

Ching ha ereditato la sua temibile flotta dal defunto marito e, con essa, ha terrorizzato le coste cinesi e quelle limitrofe. Per questo motivo è sempre stata anche uno dei principali grattacapi della Compagnia Britannica delle Indie Orientali, con cui finirà per scontrarsi in più di un’occasione.

La sua vita criminale non si limitava però alle sole scorribande nell’oceano. Madama Ching gestiva anche numerosi bordelli e bische clandestine, attività illecite che hanno portato la sua taglia alla ragguardevole cifra di 3400 ghinee.

Quasi cieca, dopo la battaglia combattuta nel film, in cui appare interpretata dall’attrice Takayo Fischer, Ching si ritira a vita privata e abbandona la pirateria potendo contare sulle grandi fortune accumulate.

Gentleman Jocard

Gentleman Jocard

Capitano della Ranger, Gentleman Jocard era il Pirata Nobile dell’Oceano Atlantico.

Il suo vero nome è Gombo (perché era un cuoco eccellente) ma è conosciuto con il nome di Jocard poiché guidò una rivolta degli schiavi nello stabilimento di tabacco di Jocard, uccidendo in quell’occasione il suo padrone.

Il personaggio è ispirato al pirata realmente esistito e conosciuto con il nome di Black Caesar (il primo ufficiale e amico di Barbanera). In Pirati dei Caraibi Jocard è uno dei pirati più ricercati in assoluto, essendo impegnato prevalentemente nell’assaltare le navi schiaviste dirette verso le colonie britanniche; una pratica che minava la stessa esistenza dell’economia dell’epoca. Il personaggio di Black Caesar lo ritroviamo anche nella recente docuserie storica Netflix The Lost Pirate Kingdom.

La sua taglia era di 3600 ghinee, vivo o morto.

Edward Teague

Edward Teague Pirati dei Caraibi

Prima di cedere il suo posto nel consiglio al figlio Jack Sparrow, Edward Teague era il Pirata Nobile del Madagascar. Nel film de I Pirati dei Caraibi: ai Confini del Mondo è il custode del Codice, un libro contenente le poche ma fondamentali leggi che ogni pirata è tenuto a osservare (o almeno dovrebbe).

La sua storia nel franchise è legata a doppio filo con quella del più noto figlio Jack Sparrow (nonostante quest’ultimo non sia mai stato così convinto di esserne il figlio) così chiamato in onore del fratello di Edward, Jack Teague, interpretato da Paul McCartney ne La Vendetta di Salazar.

Edward Teague nei film è interpretato da Keith Richards, il chitarrista dei Rolling Stones, artista al quale Johnny Depp si è ispirato nei modi e nelle maniere per creare il personaggio di Jack Sparrow. Dopo la sua ultima apparizione in Oltre i Confini del Mare, si sono perse le tracce di Edward.

Sri Sumbhajee Angria

Marshall Manesh Sri Sumbhajee Angria Pirati dei Caraibi

Ex sacerdote indù, Sri Sumbhajee Angria è il Pirata Nobile dell’Oceano Indiano.

Capitano della Otter, la sua ammiraglia, Sri Sumbhajee Angria era molto temuto poiché si vociferava che possedesse dei poteri soprannaturali. Di lui non si sa molto se non che la Compagnia delle Indie Orientali mise una taglia di 2800 ghinee sulla sua testa per aver bloccato il porto di Bombay.

Il suo personaggio è basato sul pirata realmente esistito Sambhaji Angre, figlio del noto ammiraglio maratha Kanhoji Angre (anche se in Pirati dei Caraibi appare come un uomo molto più vecchio di quanto non fosse Sumbhajee Angria nel 1729).

Sao Feng

Sao Feng Pirati Dei Caraibi

Sao Feng era il pirata cinese capitano della Empress. Pirata Nobile del Mar Cinese Meridionale, grazie alla sua famiglia Feng era in possesso delle carte nautiche in cui era segnalata la rotta per i Confini del Mondo (dove Barbossa recupererà poi Jack Sparrow).

Collaborò con la Compagnia delle Indie Orientali dopo la aver permesso a Barbossa di fuggire con una delle sue navi, ma viene tradito da Lord Cutler Beckett e decide quindi di tornare dalla parte del Consiglio della Fratellanza Piratesca. Per questo viene punito dalla Compagnia Britannica delle Indie Orientali ed è costretto così ad affrontare in battaglia l’Olandese Volante del pirata Davy Jones, incontrando qui la sua morte.

Il suo titolo di pirata nobile passerà così a Elizabeth Swann, nominata sua succeditrice e futura Regina dei Pirati.

Eduardo Villanueva

Eduardo Villanueva Pirati dei Caraibi

Di origini spagnole, Eduardo Villanueva era il Pirata Nobile del Mar Adriatico che, insieme a Ammand il Corsaro e Capitaine Chevalle (ma spesso in conflitto con loro, in particolare con Chevalle) terrorizzava le nostre coste.

Di lui si sa poco poiché è apparso solamente in Pirati dei Caraibi: ai Confini del Mare e nell’omonimo videogioco. Nonostante questo, il suo personaggio è il proprietario della celebre Jolly Roger di Edward Thatch, la bandiera dei pirati utilizzata nella realtà da Barbanera. Pare anche che, per la sua creazione, il team di scrittori alla Disney si sia ispirato al personaggio realmente esistito della Marina spagnola Don Miguel Augistin de Villanueva.

Sappiamo che nei primi anni di pirateria ha viaggiato in tutto il mondo, arrivando anche alle Filippine. In qualche modo, prima della guerra contro il Lord Ombra, lo ritroviamo a Tortuga, intento a gestire un bordello insieme a Madama Ching.


Ecco chi sono i nove pirati nobili, tagliagole e ladri spesso in contrasto tra loro, uniti nella battaglia da Jack Sparrow e Barbossa contro la Compagnia Britannica delle Indie Orientali… e tutti sappiamo com’è andata a finire.

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti