Dungeons & Dragons: la serie TV racconterà una storia… “intima”?

Dungeons Dragons

Mentre proseguono gli annunci sui nuovi ingressi nel cast del film tratto da franchise di Dungeons & Dragons, finalmente abbiamo anche qualche dettaglio sulla serie TV che sarà scritta dallo sceneggiatore della saga di John Wick, Derek Kolstad.

L’idea dello sceneggiatore di Dungeons & Dragons per la storia raccontata nella serie

Stando a quanto rivelato da Kolstad, in occasione di una recente intervista con Collider, la serie TV di Dungeons & Dragons avrà un tono più “intimo” di quello che pensiamo; almeno se confrontata con opere come Rambo o Lo Squalo.

Ma non preoccupatevi, leggendo le sue parole vi sarà tutto più chiaro.

“Nel primo Star Wars hai sentito parlare di Jabba the Hutt e non lo vedi fino al terzo perché a quel punto ormai ci sei, e qualunque sia il budget per il terzo rispetto al primo capitolo… chi se ne frega, giusto? E penso che in Dungeons and Dragons, che ha questa enorme e devota comunità di fan, non voglio lanciare tutto all’improvviso sullo schermo e dire: “Ecco il buffet” Ha raccontato Kolstad durante l’intervista.

“Preferirei di gran lunga realizzare una storia più intima. Quando penso ai miei film preferiti, preferisco una cosa alla Rambo: First Blood. È un tizio nei boschi che viene cacciato. Ed è molto limitato ma si allude alle altre cose attraverso i dialoghi. Hai la tua USS Indianapolis (ne Lo Squalo), vedi qualcosa sullo sfondo. e il pubblico è tipo, ‘oh, penso che lo vedremo presto.’ Credo che il problema sia solo fare un respiro profondo, entrare lentamente e semplicemente in questo universo e, man mano che ti adatti, alcune cose poi devono cambiare. Ma è meglio non toccare direttamente il cuore e l’anima del motivo per cui la gente ama questa cosa.”

dragonlance dungeons and dragons

Kolstad ha poi continuato spiegando che non “vuole entrare nel bel mezzo del mito.”

Voglio arrivare vicino alla fine, dove tutto è canonico, è biblico ed è già successo. Oppure sta per accadere. In questo modo puoi rivisitare alcune sequenze e trame che tutti hanno amato in passato attraverso i flashback, ma dove andiamo è una cosa nuova. L’unico cosa familiare di tutto questo è il motivo per cui torniamo ai giochi che amiamo

Insomma, sembra che Kolstad stia prendendo le cose seriamente e, per il rilancio del franchise in TV e nei cinema organizzato da eOne e Paramount non può che essere una buona cosa.

Per vedere la serie di Dungeons & Dragons dovremo però attendere ancora un po’, con il primo progetto, il film, che debutterà per primo e arriverà nei cinema solamente nel 2022.

0 Commenti
Feedback in ordine
Vedi tutti i commenti