No Time to Die: a causa dei continui rinvii, dei gadget di Bond sono ora “troppo vecchi”. Servono dei reshoot

No Time To Die

Con il recente, ennesimo, rinvio della data di uscita di 007: No Time to Die, i produttori hanno colto l’occasione per girare nuovamente alcune scene che coinvolgono dei contenuti sponsorizzati. Con l’arrivo nei cinema previsto per ottobre, sono passati quasi due anni dalla data originale di uscita del film e i gadget utilizzati da Bond sono diventati ormai obsoleti. Per salvaguardare gli accordi con i grandi marchi, la produzione ha quindi deciso di “aggiornare” alcune scene di 007: No Time To Die.

Scene da rifare per 007: No Time To Die, che contiene tecnologie troppo vecchie per colpa dei continui rinvii

La lunga e travagliata lavorazione dell’ultimo episodio di 007 non è ancora finita. La produzione si sta preparando per affrontare i reshoot di alcune scene chiave, ritenute obsolete per gli accordi con i marchi presenti.

James Bond Daniel Craig No Time To Die

Il franchise dell’agente segreto inglese ha infatti molteplici accordi per l’utilizzo di prodotti di telefonia o altri gadget di grandi sponsor, che ora sono preoccupati di apparire vecchi quando il film uscirà nelle sale. Effettivamente, saranno passati quasi due anni quando il film arriverà sul grande schermo rispetto alla data di uscita originale, avendo ricevuto un ulteriore slittamento ad ottobre 2021.

Fonti interne affermano che gli accordi economici, comuni nei maggiori successi cinematografici e indispensabili per finanziare produzioni costose, dovranno essere rispettati.

Un insider ha detto: “I dettagli su quali gadget e accessori sono coinvolti è tenuto segreto, ma tutti sanno che Bond utilizza sempre oggetti innovativi. Il problema è che alcune di queste cose erano i modelli più recenti all’inizio della produzione, ma ormai sono passati alcuni anni. Quando il film uscirà sembrerà che Daniel Craig e gli altri membri del cast utilizzino prodotti obsoleti. Alcune scene dovranno essere modificate e aggiornate, in modo da rispettare gli accordi.”

Non si sa di preciso quali siano questi oggetti, sappiamo solo che Nokia ha fornito i telefoni presenti nel film, cosi come Omega gli orologi, Bollinger lo champagne e Adidas le calzature.

Craig tornerà per l’ultima volta nei panni dell’agente 007, con i capi della produzione che sperano che il film sia un successo al botteghino, nonostante i ritardi dovuti alla pandemia.

No Time To Die è solo l’ultimo di una serie di film rinviati, dopo Top Gun: Maverick, Black Widow e Ghostbuster: Afterlife. D’altronde le major sperano che i cinema possano riaprire presto e vogliono tenersi qualche asso nella manica per rilanciare il mercato.

Fonte: TS

...e questo?
Army of the Dead
Army of the Dead: online il primo trailer dello zombie movie di Zack Snyder