banner justnerd desktop 2

banner justnerd mobile 1

Lupin: recensione della nuova serie Netflix sul famoso ladro-gentiluomo

lupin netflix cover

È in arrivo la nuova serie originale Netflix, direttamene dalla Francia arriva l’iconico e carismatico ladro gentiluomo Arsenio Lupin. I talentuosi Omar Sy, Ludivine Sagnier e Clotilde Hesme, insieme a molti altri colleghi, approderanno il prossimo 8 gennaio sulla piattaforma streaming e potremmo ammirarli coinvolti in piani studiati al minimo dettaglio, inseguimenti e vendette. Noi abbiamo visto in anteprima per voi i primi 5 episodi, ecco cosa ne pensiamo…

Omar Sy è il moderno ladro gentiluomo nella nuova serie originale Netflix Lupin: riuscirà a portare a termine la sua vendetta?

Ecco una breve sinossi:

Da adolescente, la vita di Assane Diop è stata sconvolta quando suo padre è morto dopo essere stato accusato di un crimine che non aveva commesso. 25 anni dopo, Assane userà il libro “Arsène Lupin, ladro gentiluomo” come ispirazione per vendicare suo padre.

Alcuni libri sono più di una storia, tengono a galla delle vite, come quella di Assane. Il famoso ladro nato dalla penna di Maurice Leblanc nel 1905 ha guidato il ragazzo dall’adolescenza all’età adulta, creando una passione nata da un regalo del padre e trasmettendola al figlio che ama con tutto se stesso perché per Assane la famiglia è tutto.

Assane e la famiglia Pellegrinì

Il cast scelto da Netflix per lavorare a questa promettente serie Lupin è ricco di nomi ben noti al pubblico, eccone alcuni.

Il ruolo del protagonista assoluto, Assane Diop, è stato affidato a Omar Sy, conosciuto dagli spettatori per aver interpretato la divertente e commovente commedia Quasi Amici. Sy torna alla carica con un personaggio brillante, divertente ed acuto come Assane, calcolatore e pianificatore ma che incappa anche in qualche difficoltà, in ogni caso è sempre pronto a reagire tenendo il pubblico con il fiato sospeso.

Nel cast è presente anche Hervé Pierre (Un figlio all’improvviso) che veste i panni del Signor Pellegrinì, capostipite di una ricca e potente famiglia francese presso cui Assanne cresce e per cui il padre lavora come autista. Il Signor Pellegrinì è un’autorità parigina, con amici in ogni dove, dalla personalità presuntosa ed arrogante, il suo motto è “sei con me o sei contro di me”.

Al fianco del marito c’è la Signora Pellegrinì, interpretata dall’attrice, regista e sceneggiatrice Nicole Garcia, donna sottomessa dal potere del marito che vive in una prigione dorata insieme alla figlia.

Clotilde Hesme (Angèle e Tony) interpreta Juliette Pellegrinì, unica erede della facoltosa famiglia è scelta dal padre per co-dirigere la fondazione Pellegrinì. Prima adolescente “problematica” poi donna divisa tra l’amore per la madre e il voler compiacere il padre.

Ludivine Sagnier, meglio conosciuta come Trilly in Peter Pan, interpreta Claire, la compagna di Assane e madre dell’amato figlio Raoul. La ragazza conosce il protagonista dall’adolescenza e nello svolgersi delle puntate conosceremo meglio lo svilupparsi del loro tormentato rapporto.

Dulcis in fundo troviamo la squadra di detective il cui intento è stanare il ladro apparentemente introvabile: Antoine Gouy, Soufiane Guerrab, e l’incantevole Shirine Boutella sono la task force messa in campo dalla polizia francese per indagare sui furti avvenuti nella capitale per mano del ladro gentiluomo.

La serie tv è stata creata da George Kay, che ha lavorato anche a Criminal e Killing Eve, in collaborazione con Francois Uzan, creatore di Family Business. La produzione è invece stata affidata ad una delle storiche compagnie cinematografiche, Gaumont Télévision, in attività dal 1897.

I registi che si sono dedicati a questi primi cinque episodi sono ben due: i primi tre episodi sono frutto del lavoro di Louis Leterrier (Now you see me, The dark crystal), mentre gli ultimi due sono opera di Marcela Said, che ha diretto Narcos Mexico.

lupin netflix 2

Il colpo parigino di Lupin versione Netflix

Lupin è uno dei personaggi francesi più famosi al mondo, il famigerato ladro gentiluomo. L’intera serie tv è ambientata nella romantica Parigi, ed è forte anche la presenza di uno dei più famosi simboli di Parigi: il museo del Louvre. Inquadrature mozzafiato sulla città, sugli immensi parchi, sulla Senna danno un impronta romantica all’ambientazione in cui tutta la storia si svolge per poi spostarsi nella Valle di Etretat, più precisamente sotto il suggestivo ed incantevole forte di Fréfossé (ambientazione dell’opera Lupin – Il segreto della guglia)

La colonna sonora, inoltre, sottolinea le emozioni dello spettatore ricordando più la più tradizionale figura letteraria di Lupin, e le pericolose e complicate situazioni in cui il nostro moderno ladro si trova.

lupin netflix

Lupin è una serie tv che parte con la pretesa di essere misteriosa, il colpo perfetto progettato a puntino, un po’ in stile La casa di carta, in cui  ogni minima mossa da compiere per riuscire a scappare con il bottino è prevista dal protagonista, ma a differenza della famosa serie tv spagnola questa storia entra in profondità. Il fine del protagonista è inizialmente il furto ma ben presto la storia familiare e le emozioni prenderanno il sopravvento trascinandolo così in un vortice di ostinazione nel voler dimostrare molto di più, nel voler vendicare il nome del padre e smascherare la crudeltà di un uomo che usa la sua influenza in modo sconsiderato e facendo i propri interessi ignorando chi lo circonda.

Netflix ha decisamente fatto centro con la serie Lupin nell’ intento di incollare lo spettatore allo schermo attraverso piani magistrali e colpi di scena, imprevisti da risolvere, vendette e intuizioni brillanti. Partendo dal capire come il moderno Lupin abbia compiuto il furto perfetto passiamo ad una caccia spietata, un rincorrersi e scappare imitando il proprio idolo tra le pagine di un libro che con i propri valori attraversa le classi sociali ed il tempo.

Il Negozio delle Necessita Mobile Ads 2