Gli occhi del drago: la serie TV basata sul romanzo fantasy di Stephen King non si farà più

gli occhi del drago stephen king

Brutte notizie per gli amanti del fantasy: la serie TV basata sul romanzo di Stephen King Gli occhi del drago non si farà più.

Hulu abbandona definitivamente il progetto della serie TV Gli occhi del drago, adattamento dell’omonimo romanzo fantasy di Stephen King

Il progetto, in sviluppo da parte di Hulu e affidato allo scrittore e produttore Seth Grahame-Smith, già dietro ai due film di IT diretti da Andy Muschietti, è stato definitivamente accantonato.

La notizia arriva dallo stesso Grahame-Smith il quale, nel corso di un recente episodio di The Kingcast, ha rivelato che la serie TV è ufficialmente morta per Hulu, apparentemente a causa del consistente budget necessario alla produzione dello show ma anche per via di alcuni avvicendamenti avvenuti tra i dirigenti di Hulu.

La storia avrebbe dovuto avere collegamenti diretti con la serie TV La Torre Nera e con il romanzo L’ombra dello scorpione (quest’ultimo è diventato una serie TV di CBS All Access mostratasi proprio in questi giorni con il primo trailer). Personaggio principale de Gli occhi del drago è Flagg, protagonista di tante altre storie di Stephen King, ruolo che Grahame-Smit avrebbe voluto affidare all’attore Sam Rockwell (premio Oscar nel 2018 per Tre manifesti a Ebbing, Missouri).

Trama del romanzo

Il vecchio re Roland vive con la moglie Sasha e il suo primo figlio Peter nel regno di Delain, servito dal mago Flagg, un manipolatore, che segretamente aspira al trono. Quando Sasha rimane incinta del secondo figlio Flagg complotta con l’allevatrice per uccidere la regina che muore dopo aver dato alla luce Thomas, il secondo genito del re.

A distanza di anni i due fratelli sono ormai cresciuti ma Flagg non ha rinunciato ai suoi ambiziosi propositi complottando l’omicidio di re Roland escogitando un piano per colpevolizzare Peter, in modo da sbarazzarsi del legittimo erede al trono.

Il mago, con l’inconsapevole aiuto di Peter, avvelena Roland e fa ricadere tutta la colpa sull’ignaro ragazzo. Solo Thomas ha visto Flagg somministrare al padre il vino avvelenato, ma non dirà nulla per anni a nessuno per via della sua forte gelosia nei confronti del fratello maggiore che è sempre stato il più amato tra i due, oltre a essere il legittimo erede al trono.

In cambio della sua tacita collaborazione, Thomas viene quindi incoronato re di Delain, mentre Peter viene imprigionato a vita in una torre, situazione che permette a Flagg di esercitare il suo potere corruttore su tutto il regno.

Toccherà a Peter fuggire dalla prigionia per svelare il complotto di Flagg e riconquistare il trono, riportando la pace e il bene nel regno che fu di suo padre.

Fonte: GT

...e questo?
Nick Fury Samuel L Jackson
Nick Fury: arriva la serie TV Disney+ con Samuel L. Jackson