Presto in Giappone arriverà un campeggio degno dello Studio Ghibli

Per i fortunati che avranno l’occasione di fare un viaggio in Giappone, più precisamente sull’itinerario Tokyo-Kyoto, prossimamente ci sarà la possibilità di visitare un campeggio eco-sostenibile molto particolare.

Immerso nel verde, tra stupende cascate, nascerà nella prefettura della Valle Uga uno dei campeggi più mozzafiato di tutto il Giappone

Nella maggior parte dei casi la Prefettura di Mie non è inserita negli itinerari dei turisti mainstream del Giappone, essendo più a sud rispetto a quella Kyoto, con tanti visitatori ci arrivano principalmente per fare un gita al Santuario di Ise, luogo che vale sicuramente la pena vedere.

Dal prossimo anno, però, ci sarà un motivo in più per non perdersi una visita in questa bellissima regione. É in fase di pianificazione e sviluppo l’Hygge Circles Ugakei, un campeggio eco-sostenibile progettato dalla divisione giapponese della ditta danese Nordisk, specializzata in attrezzature per esterni.

Incastonato nella cornice della Valle Uga, il campeggio offrirà una delle esperienze più immersive di tutto il Giappone. Tende, piccoli edifici e strutture per camper realizzate con materiali ecologici e un design che richiama molto da vicino gli anime dello Studio Ghibli.

Tuttavia il progetto non è solo un’opera che richiama strutture degne di alcuni dei migliori film d’animazione giapponesi, ma è una parte fondamentale di un progetto sulla sostenibilità ambientale. Nordisk vuole integrare la costruzione con il suo concetto di hygge, un termine danese che indica uno stile di vita di benessere confortevole.

Leggi anche: Vacanze in Giappone? Ecco i 10 luoghi nerd da visitare

Se le immagini vi fanno venir voglia di visitare questo posto dovete però attendere, come già detto, il prossimo anno. Il complesso sarà infatti aperto e pronto ad ospitare visitatori nel 2021 e per raggiungerlo si potrà utilizzare il treno da Nagoya, città che dista solo un’ora da questo ameno e magico luogo. Il resto sarà tutta un’esperienza da scoprire, facendo lunghe pedalate in bici oppure camminate tra i fitti boschi della valle, magari nella speranza di incontrare un Totoro o la Principessa Mononoke, anche se il fascino misterioso di questi boschi li fanno assomigliare a una versione Zen della Foresta Proibita di Harry Potter.

Fonte: SN24

...e questo?
ritorno al futuro biglietto ballo
Ritorno al futuro: ecco il biglietto d’oro del Ballo Incanto sotto il mare