Enola Holmes: le prime immagini del film arrivano con una causa legale per Netflix

Sono arrivate su USA Today le prime immagini ufficiali di Millie Bobby Brown nei panni di Enola Holmes, la sorellina di Sherlock Holmes che sarà anche la protagonista dell’omonimo film in arrivo su Netflix; sempre che il colosso dello streaming riesca a uscire illeso dalla causa legale con gli eredi dello scrittore britannico Arthur Conan Doyle.

Arrivano in rete le prime immagini di Millie Bobby Brown nei panni di Enola Holmes, mentre il film Netflix si appresta ad affrontare una causa in tribunale

Prima di arrivare su Netflix il prossimo mese di settembre, Enola Holmes dovrà infatti fare i conti con la sempre minacciosa Conan Doyle Estate, la quale sostiene che l’opera violerebbe le leggi sul copyright del celebre investigatore nato dalla penna dello scrittore di fine ‘800.

Le leggi USA indicano che i diritti di un romanzo e dei suoi personaggi sono liberi da ogni copyright solo dopo 95 anni dalla stesura del libro, ma non è questo il motivo della causa legale che si prospetta per Netflix. Secondo gli eredi di Arthur Conan Doyle, il personaggio di Sherlock Holmes che vederemo nel film, interpretato da Henry Cavill, non sarà infatti amichevole come la sua controparte cartacea; la cui ultima avventura risale al 1927 (quindi, comunque, ancora per poco tempo all’interno della finestra coperta dai diritti d’autore).

Questo nonostante il film sia tratto dai romanzi scritti da Nancy Springer sotto il titolo de I misteri di Enola Holmes e pubblicati tra il 2006 e il 2010.

Stando alla Conan Doyle Estate, anche i romanzi violerebbero il copyright, essendo i sentimenti mostrati da Sherlock Holmes nei confronti di Watson parte delle ultime 10 avventure scritte da Conan Doyle. Una diatriba che aveva in realtà già generato una causa, vinta dalla casa editrice di Enola Holmes nel 2014 quando la Corte d’Appello decretò il personaggio di dominio pubblico.

Una storia che si è ripetuta nel 2015 per la Miramax, quando lo studio portò Ian McKellen al cinema nei panni di Mr. Holmes. Anche qui, la Conan Doyle Estate perse la causa.

Pare quindi che non ci sia da preoccuparsi troppo per l’arrivo del film su Netflix.

Quello che sappiamo per certo è che Helena Bonham Carter sarà nel cast del film, nei panni della mamma dei due Sherlock, mentre Millie Bobby Brown è anche la produttrice del film insieme alla PCMA Productions. Legendary Pictures ha supervisionato l’intero progetto con l’aiuto di Alex Garcia e Ali Mendes.

Jack Thorne ha scritto la sceneggiatura del film, che ruota attorno alla scomparsa di un ragazzino subito seguita all’omicidio del padre come visto nel primo libro di Nancy Springer, The Case of the Missing Marquess.

La pellicola sarebbe dovuta approdare nei cinema nel corso del 2020 ma, causa emergenza coronavirus, arriverà invece su Netflix il prossimo mese di settembre.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

...e questo?
In Jurassic World Dominion tornerà anche Dodgson (e questa volta dovrà fregarcene qualcosa)