Harry Potter: J.K. Rowling svela quali sono i luoghi alle origini della storia

Il richiamo del cuculo

Quali luoghi hanno ispirato i paesaggi che ospitano le avventure del maghetto più amato del mondo? L’autrice della saga, J.K. Rowling, ha rivelato ai fan su Twitter le origini e i luoghi che hanno dato vita al magico mondo di Harry Potter.

La “mamma” di Harry Potter, J.K. Rowling, ha svelato quali sono i luoghi che hanno dato origine alla saga, raccontando ai fan a cosa si è ispirata per creare luoghi e personaggi

JK Rowling ha deciso di svelare ai sui fan come e dove ha trovato l’ispirazione per i suoi romanzi, e l’ha fatto tramite il suo profilo Twitter. Rispondendo alla domanda di un fan: “dove nasce la storia del bambino che è sopravvissuto?” l’autrice ha iniziato a raccontare a ruota libera le origini di una delle saghe letterarie più famose di tutti i tempi.

 

L’aneddoto più popolare vuole l’autrice all’interno di una caffetteria di Edimburgo, impegnata con carta e matita nel locale chiamato Elephant House; ma J.K. Rowling ha voluto fare un tuffo nel passato raccontando di un appartamento situato a Clapham Junction, che ha ispirato i luoghi di Harry Potter.

La scrittrice, parlando su Twitter con Miguel Rodriguez, ha affermato:

Stavo pensando di mettere una sezione sul mio sito web su tutte le presunte ispirazioni e luoghi di nascita di Potter. Ho scritto di Potter per diversi anni prima di mettere mai piede in questo caffè, quindi non è il luogo di nascita, ma ho scritto lì in modo da lasciarli fuori!

Ha continuato poi parlando della libreria ad Oporto, che secondo alcuni rumor avrebbe ispirato il castello che ospita la scuola di magia inglese:

Ad esempio, non ho mai visitato questa libreria ad Oporto. Non ho nemmeno mai saputo della sua esistenza! È bello e vorrei averlo visitato, ma non ha nulla a che fare con Hogwarts!

Se può rallegrare le persone che sono deluse per la libreria di Oporto, a volte scrivo qui. Questo è stato probabilmente il caffè più bello in cui abbia mai scritto, in realtà. Il Majestic Cafe su Rua Santa Catarina.

A volte sento che Hogwarts è basata su una delle scuole di Edimburgo, ma anche questo è falso al 100%. Hogwarts è stata creata prima di vedere la scuola. Ho finito I doni della morte a Balmoral, vero, e non posso mentire, lo classificherei un pizzico in più rispetto a Bournville.

La Rowling ha poi spiegato perché considera l’appartamento a Clapham Junction il vero luogo d’origine di Harry Potter:

Questo è il vero luogo di nascita di Harry Potter, se definisci “luogo di nascita” come il luogo in cui ho messo la penna per la prima volta sulla carta. Stavo affittando una stanza in un appartamento su quello che all’epoca era un negozio di articoli sportivi. I primi mattoni di Hogwarts sono stati posati in un appartamento a Clapham Junction.

Altro luogo importante è quello in cui nasce l’idea:

Se definisci il luogo di nascita di Harry Potter come il momento in cui ho avuto l’idea iniziale, allora era un treno Manchester-Londra. Ma sono perennemente divertita dall’idea che Hogwarts sia stata direttamente ispirato da splendidi luoghi che ho visto o visitato, perché è così lontano dalla verità.

Ulteriore chicca che la “mamma” del maghetto ha svelato è l’origine dello sport seguito dai maghi di tutto il mondo:

Questo edificio si trova a Manchester ed era il Bourneville Hotel (abbastanza sicura che sia questo edificio. Potrebbe essere quello lungo). Comunque, ho trascorso una sola notte lì nel 1991, e quando me ne sono andata la mattina dopo, ho inventato il Quidditch.

In modo abbastanza specifico JK Rowling ha postato anche la foto dell’albero sotto il quale ha scritto parte di Harry Potter e la pietra filosofale:

Ho scritto la parte in cui Harry compra la sua bacchetta seduta sotto un albero, abbastanza appropriatamente. (I non posso assolutamente garantire che non abbiano portato via il vecchio albero e ne abbiano piantato uno nuovo nello stesso angolo del campo. Non ci sono tornata per quasi 30 anni. Ma penso che sia questo.)

Infine, anche l’idea riguardo Diagon Alley diffusa tra i fan è purtroppo falsa:

Sì, entrambi non sono veri, temo. Non ricordo di essere mai andato all’Old Firehouse quando ero uno studente e Gandy Street non somigliava affatto al Diagon Alley nella mia testa.

Siete soddisfatti di tutti i segreti svelati dalla Rowling sulle origini della saga di Harry Potter o avete altre curiosità? Fatecelo sapere con un commento qui sotto!

Fonte: CB

...e questo?
Marvel Must Have Panini
Panini Comics presenta Marvel Must Have, la collana di imperdibili capolavori Marvel