Goku Day: perché si festeggia proprio il 9 maggio?

Se in Italia l’inizio del mese di maggio vede i festeggiamenti legati a ricorrenze come la Festa del Lavoro e poi a quella variabile dedicata alla mamma, in Giappone il mese di gogatsu è caratterizzato  da un altro evento importante: il Goku Day.

Ma perché è stata scelta proprio questa data per festeggiare il Goku Day, il Giorno di Goku?

Il Giorno di Goku si festeggia appunto l’intera avvincente saga di Dragon Ball creata da Akira Toriyama, manga e anime che in Giappone rappresentano un fenomeno culturale molto importante.

Inizialmente si trattava di un evento che veniva festeggiato esclusivamente dai fan della serie ma, a partire dal 2015, dal 2015 Toei Animation e la Japan Anniversary Association (ente nipponico preposto all’assegnazione ad ogni giorno dell’anno la sua celebrazione) hanno ufficializzato questi festeggiamenti per il 9 maggio di ogni anno.

Come ricordato all’interno del post per il Goku Day della pagina Facebook Ufficiale dell’Ambasciata del Giappone in Italia, dietro la scelta proprio del giorno del 9 maggio si cela una motivazione ben precisa e tutta, ovviamente, “Japan style”.

Il segreto sta tutto nel nome di Goku, il protagonista di Dragon Ball: Goku, in giapponese, corrisponde anche alla pronuncia dei numeri 5 (go) e 9 (ku/kyuu), ovvero la notazione della data che, come avviene nei paesi anglosassoni, viene indicata esprimendo il numero del mese e poi quello del giorno.