Evangelion: 3.0+1.0, a giugno non potremo vederlo a causa del coronavirus

È con un comunicato ufficiale pubblicato attraverso il profilo Twitter del franchise che è arrivata la notizia che tutti i fan dell’anime di Hideaki Anno temevano, Evangelion: 3.0+1.0 è stato rimandato causa coronavirus e non arriverà più il prossimo mese di giugno.

Il nuovo coronavirus fa slittare un’altra attesa uscita nei cinema del Sol Levante, con Evangelion: 3.0+1.0 che non arriverà più nelle sale il prossimo giugno

Dopo aver atteso per anni (più di 8, per la precisione), l’ennesimo rinvio.

Ecco il comunicato diffuso in rete in queste ore:

Annuncio del rinvio dell’uscita di “Rebuild of Evangelion”.

Innanzitutto, vorremmo estendere le nostre più profonde simpatie a tutti voi che avete sofferto di questo nuovo tipo d’infezione da coronavirus (COVID-19).

Per quanto riguarda “Rebuild of Evangelion” (lett. Evangelion nuova versione cinematografica) che doveva essere distribuito sabato 27 giugno 2020, a causa della situazione senza precedenti in Giappone e all’estero provocata dalla diffusione della nuova malattia infettiva del coronavirus (COVID-19), dopo un’attenta valutazione, abbiamo deciso di posticipare la data di uscita.

Abbiamo lavorato duramente per consegnare il lavoro come programmato a tutti coloro che non vedono l’ora e ci scusiamo profondamente per aver fatto questo annuncio.

Per quanto riguarda la nuova data di uscita, non appena sarà decisa, vi informeremo immediatamente sul sito web ufficiale “Evangelion” e sui social ufficiali.

La carta riservata Mubichike con la merce potrà essere utilizzata anche dopo il rinvio. Per i dettagli su come ritirare gli articoli, controllate ogni pagina di vendita in cui avete effettuato la prenotazione.

Speriamo che tutti nel mondo potremo apprezzare il film in tutta tranquillità e lavoreremo per creare dei film animati interessanti per tutti nel mondo.
Apprezziamo la vostra comprensione.

khara Co., Ltd.

Distributori: TOHO Co., Ltd., Toei Co., Ltd. khara Co., Ltd.

All’annuncio è poi seguita anche una lettera dello stesso Anno, che si è detto dispiaciuto per la situazione venutasi a creare con l’ultimo film della saga:

Vorrei esprimere le mie più sentite condoglianze a tutti coloro che hanno sofferto di Covid-19.

E vorrei anche esprimere la mia gratitudine e rispetto per gli operatori sanitari e il loro team che stanno combattendo in prima linea. Sono sinceramente dispiaciuto di avervi fatto attendere, specialmente dopo 8 anni di attesa, a causa di una situazione senza precedenti nella storia.

Continuerò a fare del mio meglio con uno “spirito indomito” assieme a tutti voi, mentre siamo assistendo la situazione più difficile in tutto il mondo.

Grazie per il vostro continuo supporto.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

...e questo?
the cuphead show
The Cuphead Show – Primo teaser per la serie Netflix tratta dal videogioco