Buffy: la “nuova” cacciatrice di vampiri a fumetti – Recensione

Buffy saldapress

Bentornati a Sunnydale! Buffy, la cacciatrice di vampiri, è tornata!

Per quanto tempo ho desiderato poter “pronunciare” queste parole e, finalmente, grazie a una bellissima edizione a fumetti di saldaPress, posso proferirle nuovamente e tornare nel liceo più infernale di sempre.

La recensione di “La scuola è un inferno”, il primo volume della nuova serie a fumetti di Buffy edita da saldaPress con protagonista la cacciatrice di vampiri

Facile intuire quale sia stata la mia reazione (ovviamente di giubilo e festeggiamenti) alla notizia della pubblicazione di un fumetto dedicato alla mia cacciatrice preferita, inizio quindi a spiegarvi di cosa si tratta esattamente.

Se vi aspettate di rileggere le avventure che Joss Whedon ci aveva fatto amare grazie all’omonima serie TV interpretata da Sarah Michelle Gellar, allora potreste rimanere delusi.

Ebbene sì, quello che ci viene proposto adesso, sempre con le storie create da Whedon, con i disegni di Dan Mora e i colori di Jordie Bellaire, è un reboot; cioè troviamo gli stessi personaggi, la stessa ambientazione, ma con dei sostanziali cambiamenti alla trama.

La protagonista della storia è la giovane Buffy Summers e, come nella serie TV di culto, desidera le stesse cose di ogni adolescente medio: stringere amicizie nella sua nuova scuola, avere voti decenti e sfuggire al destino che le impone di essere il prossimo di una lunga serie di ammazavampiri votati a sconfiggere le forze del male. Ma il mondo di questa nuova Buffy, in realtà, somiglia molto di più al nostro. Infatti, con un originale e divertente reboot, la sceneggiatrice Jordie Bellaire e il disegnatore Dan Mora aggiornano al 2019 il personaggio di Buffy, regalandole nuovi amici, nuove sfide e… qualche nemico…

Rimane comunque presente la mitica Buffy Summers, cacciatrice di vampiri che desidera una vita normale, il suo osservatore Rupert Giles, che anche in questa versione troviamo come bibliotecario del liceo e la scooby gang formata da Xander e Willow al fianco della protagonista.

Tante cose invece sono cambiate, per esempio vediamo fin da subito Spike e Drusilla, quest’ultima con tutte le sue forze, a differenza della serie in cui all’inizio la vediamo debilitata da una specie di malattia mentale. Si sente forte la mancanza di Angel, ma su di lui non saprei dire se lo vedremo nei prossimi volumi oppure no.

Infine piccoli cambiamenti, come per esempio Willow che ha già una compagna, fin dal liceo (questo mi fa supporre che non vedremo Oz il lupo mannaro nella versione di questi fumetti, o forse che lo vedremo sotto altre vesti), oppure Robin Wood, che nell’ultima stagione della serie televisiva arriva a supporto di Buffy perché figlio di una precedente cacciatrice (in questo caso lo troviamo come compagno di scuola dei tre ragazzi).

Insomma, grandi e piccoli cambiamenti che danno a questa nuova versione a fumetti un sapore tutto nuovo ma che non trascura l’ironia e l’atmosfera che era un tratto caratteristico della regia di Whedon.

Posso quindi dire di essere pienamente soddisfatta della lettura e per niente delusa. Ho divorato ogni singola pagina, cercando le somiglianze con i personaggi che conoscevo già e notando tutte le differenze che li rendono “nuovi”; tra questi vorrei fare un cenno anche su Cordelia, ricordate la reginetta piena di sé della serie? Ebbene, credo che questa volta abbiano creato una Cordelia che all’apparenza meno superficiale.

Per me l’opera di saldaPress è stato il primo tentativo con i fumetti di Buffy. In passato, dopo la fine della serie TV avevo acquistato un paio di volumi dei fumetti che proseguivano su carta la storia dello show televisivo, ma in quel caso ero rimasta profondamente delusa e avevo trovato le storie noiose, in poche parole non ero riuscita a ritrovare tra le pagine i personaggi di cui mi ero innamorata sullo schermo.

Stavolta invece il primo approccio è stato completamente diverso, tanto che avrei voluto avere subito tra le mani i volumi successivi (che attenderò comunque con ansia e che aggiungerò presto alla mia collezione, insieme ai preziosi DVD della serie TV.

Promosso a pieni voti quindi l’iniziativa di saldaPress di riportare alla vita i personaggi che noi fan tanto amiamo, senza far mancare qualche sorpresa (a riguardo però non vi accenno nulla per evitare spoiler, però fidatevi, ci sono cose che potrebbero lasciarvi a bocca aperta).

Io, nell’attesa dei prossimi volumi magari, farò l’ennesimo rewatch della serie sperando che, almeno stavolta, anche se solo su carta, il mio adorato Spike possa fare una fine diversa.

Potete trovare il primo volume di Buffy su Amazon a QUESTO INDIRIZZO.

Buffy saldapress
Il vostro voto0 Votes
0
Pro
Eventi nuovi, ma i personaggi sono rimasti quelli che abbiamo imparato ad amare
Hanno cambiato la trama e gli eventi, ma hanno lasciata intatta l'atmosfera della serie tv
Contro
Unica nota negativa, potrebbe essere difficile abituarsi ai cambiamenti che hanno fatto per quanto positivi
8.5
Voto Finale
...e questo?
severus piton
Perché Piton si chiama Severus? Ecco la spiegazione della Rowling