La serie TV di Warhammer 40000? Pare che non la vedremo tanto presto

Vi ricordate della serie TV di Warhammer 40000, annunciata ormai qualche mese fa e parte di quello che sembra essere un progetto più grande per portare l’universo di Warhammer al cinema e in TV? Dopo l’annuncio c’è stato il silenzio più totale, quindi non vi biasimeremo per esservene scordati.

La serie TV di Warhammer 40000 non è ancora morta, ma prima di poterla vedere sembra che dovremo attendere a lungo

Ora, però, Kevin Rountree, il boss di Games Workshop, ha voluto aggiornare sulla situazione che, anche se non sembra essere progredita molto dall’annuncio, conferma che il progetto è ancora vivo e vegeto.

Parlando con il Guardian circa il successo della società nella seconda metà del 2019, con gli utili che sono saliti del 44%, Rountree ha avuto modo di parlare anche della serie TV che sappiamo sarà basata sulla trilogia di romanzi sull’inquisitore Eisenhorn scritti da Dan Abnett (Xenos, Malleus ed Hereticus), pubblicati a partire dal 2001.

“Nessun contratto di produzione è stato ancora firmato”, ha spiegato Rountree, “i nostri esperti continuano a lavorare con i nostri partner esterni per imparare come funziona questa industria per garantire che, se entrerà in produzione, il nostro primo programma televisivo non sarà solo fedele alle nostre proprietà intellettuali, ma anche un successo commerciale”.

Insomma, sembra che Games Workshop voglia fare le cose in grande, sempre che il progetto diventi realtà (noi pensavamo lo fosse già).

Se tutto andrà come previsto, Frank Spotnitz sarà lo showrunner e produttore esecutivo della serie, in cui sarà coinvolta anche Emily Feller (Trust Me, Medici).

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

...e questo?
Le Terrificanti Avventure di Sabrina: la petizione per salvare la serie supera le 80.000 firme