The Last of Us 2 è stato posticipato: ecco la nuova data d’uscita

The Last of Us Part 2

Come un fulmine a ciel sereno arriva una brutta notizia per tutti i gamer: The Last of Us 2, il secondo capitolo delle avventure di Ellie e Joel, uscirà infatti il 29 maggio 2020 e non più il 21 febbraio come annunciato appena un mese fa.

Neil Druckmann conferma, dispiaciuto, che l’uscita di The Last of Us 2, il secondo capitolo della saga Naughty Dog. è stata posticipata di qualche mese

Bisognerà quindi attendere la trada primavera per poter giocare all’esclusiva PlayStation 4, ben tre mesi di ritardo rispetto alla precedente data di release, tre mesi che sicuramente trascorreranno in maniera lentissima.

È stato Neil Druckmann, direttore creativo del gioco, a confermare la notizia sottolinenando come The Last of Us  Part II non sia ancora pronto per garantire ai giocatori quegli standard di qualità tanto cari a Naughty Dog:

Ai nostri fan.

Lasciatemi fugare ogni perplessità e confermare le notizie in merito: The Last of Us Part II ha una nuova data di rilascio previsto per il 29 maggio 2020.

Lo so. È passato appena un mese fa quando abbiamo avuto il nostro grande annuncio sull’uscita del gioco, lasciando che i media giocassero per oltre due ore e accompagnando l’annuncio dal nostro nuovo story trailera.

La risposta positiva che abbiamo visto dalla nostra comunity è stata travolgente. Tutto il team ha sentito quest’energia. Dopo aver lavorato su qualcosa per così tanti anni, è gratificante avere avuto un assaggio di tanta riconoscenza per il lavoro svolto.

Tuttavia,  durante le ultime settimane, mentre completavamo le varie sezioni del gioco, ci siamo semplicemente resi conto che non avevamo abbastanza tempo per portare l’intero gioco a un livello qualitativo che noi definiamo la “qualità Naughty Dog”.

A questo punto ci siamo trovati di fronte a due opzioni: compromettere il nostro lavoro sacrificando parti del gioco o prenderci più tempo. Abbiamo optato per questa seconda soluzione e questa nuova data di rilascio ci consente di finire tutto mantenendo i nostri soliti standard d’eccellenza e, al tempo stesso, ridurre lo stress e il carico di lavoro per tutto il team.

Mentre ci sentiamo sollevati dal fatto che la nostra idea e visione del gioco non sarà compromessa, restiamo delusi dal fatto che non siamo stati in grado di evitare questa situazione. Le dimensioni e la portata di questo gioco hanno avuto la meglio su di noi. Odiamo deludere i nostri fan e per questo ci dispiace.

Ci auguriamo che tutti voi riusciate a comprendere che questo ritardo garantirà a The Last of Us Part II di essere all’altezza delle nostre ambizioni sia all’altezza delle nostre ambizioni.

Sappiamo che i pochi mesi in più rappresenteranno un’ulteriore insopportabile attesa. Siamo grati per la vostra pazienza e il supporto continuo.

Aspettate maggio prossimo e vi ritroverete finalmente insieme a Ellie in The Last of Us Part II.

Leggiamo altro?
resident evil 2 remake
Resident Evil 2 Remake: un particolare su Steam anticipa l’arrivo di una nuova espansione?
>