American Pie: in arrivo un nuovo film con il cast originale?

Dopo che Jason Biggs e Shannon Elizabeth, sono apparsi sul red carpet di nuovo insieme a distanza di 20 anni dal primo American Pie, in occasione della proiezione del reboot Jay e Silent Bob di Kevin Smith, la pagina Facebook della saga comedy più demenziale e divertente del grande schermo ha pubblicato un’immagine che ha subito riacceso l’interesse e la passione dei fan, nonché quella di Pausamerda (e non solo) per la mamma di Stiffler.

Un’immagine pubblicata dalla pagina Facebook di American Pie sembra stuzzicare i fan suggerendo un possibile nuovo capitolo

La foto, visibile qui di seguito, raffigura una teglia con un ultima fetta di torta di mele (la quinta), immagine che avevamo già visto nella locandina di American Pie: Ancora insieme (American Reunion), quarto e ultimo film della saga uscito nel 2012.

Che l’immagine pubblicata su Facebook sia proprio l’indizio che anticipa un nuovo capitolo o addirittura un reboot?

Proprio in occasione della première del film di Smith tenutasi al TCL Chinese Theatre di Hollywood, sia Jason Biggs che Shannon Elizabeth hanno dichiarato di essere più che disponibili a ritornare a vestire i panni di Jim e Nadia anche in un probabile reboot:

Sono sempre pronto. Non avrò mai nessuna riluttanza a riguardo, ma non ho sentito ancora nulla a riguardo. È la cosa più divertente che abbia mai fatto. Adoro quel cast e adoro quel ruolo, anche se molte cose devono incastrarsi perfettamente affinché ciò accada ma terremo le dita incrociate. (Biggs)

Guardate, penso che i reboot siano fantastici perché puoi lavorare con una nuova generazione, un cast giovane su un film reso moderno e che funziona ai giorni. Quindi io non penso mai che sia una brutta cosa. (Elizabeth).

Voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe un reboot oppure siete più interessati a un nuovo film che sia una prosecuzione della saga? Fatecelo sapere con un vostro commento qui sotto.

Leggiamo altro?
Star Wars
Star Wars: ecco quali sono i piani di Kevin Feige per il futuro del franchise
>