Japan Sinks 2020: dopo le Olimpiadi di Tokyo un terremoto colpirà Netflix

Sarà il regista di Devilman Crybaby, Masaaki Yuasa, a portare su Netflix l’adattamento anime del romanzo di Sakyo Komatsu, Japan Sinks (Nihon Chinbotsu), pubblicato in Giappone nel 1973 e vincitore del Premio Seiun nel 1974 come miglior romanzo giapponese dell’anno. La storia, già arrivata nei cinema del Sol Levante in un paio di occasioni, sarà però questa volta adattata ai giorni nostri, venendo ambientata subito dopo le prossime Olimpiadi di Tokyo 2020.

Su Netflix arriva Japan Sinks 2020, un nuovo adattamento anime del premiato romanzo di Sakyo Komatsu in cui Tokyo sprofonderà a causa di un terremoto

Ad occuparsi della prima stagione, composta da 10 episodi che debutteranno in esclusiva su Netflix il prossimo anno in tutti i paesi in cui è attivo il servizio, ci sarà lo Studio Science Saru (lo studio di Yuasa), con Kensuke Ushio, Pyeonggang Heo ed Eriko Kimura che comporranno la colonna sonora dell’anime.

La storia segue le vicende della famiglia Muto che cerca di fuggire da una Tokyo colpita da un terremoto, mentre gli scienziati temono che il Giappone possa sprofondare nell’oceano a causa del disastro naturale che ha colpito il paese.

Se l’anime sarà valido la metà di Tokyo Magnitude 8.0 (in questo momento disponibile sempre su Netflix) allora sapremo cosa guardare in TV insieme alle Olimpiadi, essendo l’arrivo dell’anime previsto proprio in quel periodo.

Cosa ne pensate? Seguirete l’anime? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Leggiamo altro?
SCOOBY! si mostra nel primo trailer italiano del nuovo film d’animazione
>