Tesla della polizia si scarica durante un inseguimento e il criminale riesce a scappare

tesla polizia

Nonostante le auto elettriche negli ultimi anni abbiano beneficiato dei grandi passi in avanti fatti dalla tecnologia, il tallone d’Achille dei veicoli full electric è quello relativo all’autonomia, tanto che il timore di restare a piedi per via delle batterie scariche, è uno dei limiti “psicologici” che incidono non poco sulla velocità di diffusione su larga scala della mobilità elettrica.

Durante un inseguimento la Tesla della polizia di Feemont, negli USA, si è scaricata permettendo al fuggiasco di far perdere le proprie tracce

Lo sa benissimo uno degli agenti del dipartimento di Polizia di Freemont, negli USA, che ha dovuto rinunciare a un inseguimento perché la Tesla S della polizia che stava guidando si è scaricata.

Secondo quanto riportato dalla CNN l’agente si era messo all’inseguimento di un sospetto ricercato per un crimine compiuto a Santa Clara e, dopo aver ricevuto conferma della targa da parte della centrale, salvo accorgersi di essere con le batterie a terra, comunicando subito via radio l’imbarazzante situazione:

Mi sono appena accorto che esaurirò la batteria fra sei miglia , quindi potrei perdere il sospettato da un momento all’altro.

A quel punto altre unità della polizia hanno cercato di intercettare il fuggitivo per continuare l’inseguimento con l’aiuto della California State Highway Patrol ma la caccia è stata comunque sospesa perché il criminale stava guidando in maniera troppo pericolosa con quest’ultimo che è riuscito a far perdere le sue tracce definitivamente.

Stando alle dichiarazioni del portavoce della polizia di Fremont, Geneva Bosques, non è chiaro esattamente perché nessuno si sia accorto che la Tesla Model S 85 fosse così scarica:

Di tanto in tanto può capitare, specialmente se un agente torna in centrale per prendere un rapporto e poi non ritorna più in strada.

Inoltre è stato precisato che la polizia di Fremont ha aderito a un programma pilota che ha l’obiettivo di testare l’integrazione delle auto create da Elon Musk con gli altri mezzi del dipartimento, analizzando tutti i dati raccolti:

Non abbiamo una politica scritta per quanto riguarda il rifornimento o la ricarica delle autovetture di servizio, ma le linee guida generale prevedono che ogni vettura debba avere mezzo pieno (o metà ricarica) disponibile a ogni inizio del turno. 

Geneva Bosques ha poi concluso che l’inconveniente avvenuto durante l’inseguimento non cambia i giudizi generali sull’utilizzo e le prestazioni della Tesla S come auto di pattuglia.

Insomma, la prossima volta che vi si scaricheranno le batterie del controller mentre giocate alla PlayStation, pensate al povero agente che ha dovuto rinunciare all’inseguimento, forse vi sentirete un po’ meno sfigati, a meno che non siate delle vere schiappe ai videogiochi!

...e questo?
Contagion
Coronavirus: il consulente scientifico del film Contagion è positivo al COVID-19