La Torcia Umana originale: il supereroe che non aveva nulla a che fare con i Fantastici Quattro

Torcia Umana originale

Fiamma!

Chi non conosce il celebre grido di battaglia di Johnny Storm, fratello di Susan (La Donna Invisibile), entrambi membri dei Fantastici Quattro?

Eppure il buon Johnny non è stato il primo supereroe a volare nel cielo con la sua inconfondibile scia infuocata.

Prima di essere “riesumato” da Marvel come membro dei Fantastici Quattro, la Torcia Umana originale era un supereroe che viveva le proprie avventure da protagonista

Forse non tutti sanno che sul finire degli anni ’30 l’autore Carl Burgos creò il personaggio della prima Torcia Umana per la casa editrice Timely Comics, realtà che anni dopo sarebbe diventata la Marvel Comics che tutti conosciamo.

La Torcia Umana originale (alter ego di Jim Hammond) nasce esattamente nell’ottobre del 1939 ed era in realtà un androide creato dal professore P.T. Horton, in grado di infiammarsi, volare e lanciare proiettili fiammeggianti: secondo alcuni l’androide “buono” sarebbe sorta di versione moderna della creatura di Frankenstein, inventata da Mary Shelley.

L’androide creato dallo scienziato, pioniere di robotica e intelligenza artificiale, aveva l’intero corpo ricoperto di celle solari fotoelettriche (Horton cells) che alimentavano così l’essere artificiale. A contatto con l’aria queste s’incendiavano senza tuttavia danneggiare il corpo della Torcia Umana. In un incidente contro un criminale, l’androide fu cosparso di azoto che permise di controllare la fiamma da quel momento in poi.

Celebri furono i duelli della Torcia Umana con un altro personaggio della Timely, Namor The Sub-Mariner; presto però i due sarebbero persino diventati alleati con altri supereroi durante la Seconda Guerra Mondiale, sfidando persino Adolf Hitler in persona!

Un aiutante, anche se piccolo, fa sempre comodo

La Torcia Umana (Human Torch), come da copione, aveva anche un’aiutante, un ragazzo di nome Thomas Raymond detto “Toro” (Flaming Kid), anch’egli in grado di infiammarsi e volare. Il giovane era figlio di una coppia di amici del professore Horton: gravemente malati, erano purtroppo vessati da una supercriminale, Asbestos Lady perché interessata agli studi sull’amianto della coppia. L’androide aveva notato come “Toro”, durante un combattimento con la criminale, fosse immune dal fuoco e anzi a contatto con la Torcia Umana, acquisì il potere di controllare e manipolare il fuoco.

Una curiosità: durante il conflitto in Germania Toro stringerà amicizia con un’altra celebre “spalla” come Bucky Barnes (il futuro Winter Soldier) e insieme fonderanno una squadra di super adolescenti (Kid Commandos)!

Finita la guerra e con la chiusura della Timely Comics, i personaggi della Torcia Umana e Toro riappariranno solo dopo molti anni ad opera della Marvel Comics: in una prima storia il supervillain Pensatore Pazzo (Mad Thinker) aveva riattivato l’androide, di cui si erano ormai perse le tracce nel deserto del Mojave, per farlo scontrare proprio contro i Fantastici Quattro.

Torcia Umana originale

In un’altra storia, La Torcia Umana originale verrà catapultata con il suo super gruppo Invaders, dalla sua epoca ai giorni nostri confrontandosi coi più moderni Avengers.

Infine il grande fumettista Alex Ross, da sempre appassionato di Golden Age, ha recuperato il personaggio della prima Torcia Umana per la miniserie “The Torch”, realizzando le cover delle pubblicazioni e collaborando alla sceneggiatura con Mike Carey.

Nel corso della sua lunga vita editoriale, la Torcia Umana originale è stata dotata di poteri che le consentono di manipolare e controllare il fuoco che genera fino ad creare un’esplosione con un’ondata di calore paragonabile a quella di una testata nucleare.

La Torcia Umana originale scuola dal Cap

Il supereroe, quando si levava in volo, poteva raggiungere una velocità di almeno 220/230 chilometri all’ora ed è ovviamente immune al fuoco e al calore, incluso il suo. Ha ricevuto nozioni di combattimento corpo a corpo addirittura da Captain America ed ha una forza paragonabile a quella di un giovane uomo che si esercita regolarmente.

Tallone d’Achille del nostro eroe, però, è quando si trova in assenza di ossigeno, elemento necessario per creare le fiamme che lo circonda. Inoltre, queste ultime, possono essere spente da acqua, sabbia, ecc…

Torcia Umana originale

Doppia curiosità dell’ultimo momento e riferita alla Torcia Umana cinematografica: sul grande scherma Chris Evans è attualmente uno dei pochi (se non l’unico) ad aver indossato i panni di due famosi supereroi della Marvel: Steve Rogers (Capitan America) e Johnny Storm, la “seconda” Torcia Umana.

E voi? Conoscevate l’esistenza di una prima Torcia Umana precedente a quella di Johnny Storm? Fateci sapere la vostra con un commento qui sotto.

...e questo?
pipino il signore degli anelli
Il Signore degli Anelli: i libri con la vecchia traduzione ritirati dal mercato