Joker accolto con una standing ovation alla Mostra del Cinema di Venezia

joker joaquin phoenix

Che il film Joker di Todd Phillips con protagonista Joaquin Phoenix sarebbe stato un film molto diverso dai soliti cinecomic era cosa risaputa.

Joker conquista la Mostra del Cinema di Venezia e per i critici, che gli tributano una standing ovation, Joaquin Phoenix è da Oscar

Che la pellicola avrebbe scrutato con profondità, introspezione e piglio da vera origin story d’autore dentro il personaggio dei fumetti DC, uno dei villain più complessi e meglio caratterizzati dei comics, era stato rimarcato anche dallo stesso regista quando aveva rivelato che il film non avrebbe avuto a che fare con i fumetti.

Eppure, nonostante queste premesse e le aspettative con cui Joker è arrivato alla Mostra del Cinema di Venezia, veniamo pervasi da una piacevole e sorprendente sensazione alla notizia che dopo la proiezione del film riservata alla critica, il pubblico in sala è stato protagonista di un’accorata standing ovation che potrebbe essere davvero il primo passettino verso l’Oscar per una produzione pronta a rilanciare la cinematografia DC Comics pur essendo slegato dal sempre affannato DCEU.

Proprio la performance degna di un Academy Awards per Phoenix nei Panni di Artur Fleck / Joker sembra l’unanime giudizio che ha accompagnato i critici presenti all’anteprima che hanno affidato a Twitter i propri commenti entusiasti sul film.

Non vediamo quindi l’ora che Joker arrivi al cinema il prossimo 3 ottobre per poter godere anche noi di questo film che già si preannuncia come un vero successo.

Sinossi del film

Joker ruota attorno all’iconico arcinemesi con una storia autonoma e originale mai vista prima sul grande schermo.

L’esplorazione che Phillips fa su Arthur Fleck (Phoenix), un uomo ignorato dalla società, non è solo uno studio crudo del personaggio, ma anche un racconto di più ampio respiro.

Nel cast del film, oltre a Joaquin Phoenix, troveremo anche Zazie Beetz (“Deadpool 2”), Bill Camp (“Red Sparrow”, “Molly’s Game”), Frances Conroy (le serie TV “American Horror Story”, “Castle Rock” di Hulu), Brett Cullen (“42 – La vera storia di una leggenda americana”, “Narcos” di Netflix), Glenn Fleshler (le serie TV “Billions”, “Barry”), Douglas Hodge (“Red Sparrow”, “Penny Dreadful” in TV), Marc Maron (le serie TV “Maron”, “GLOW”), Josh Pais (l’imminente “Motherless Brooklyn”, “Insospettabili sospetti”), e Shea Whigham (l’imminente “First Man – Il primo uomo”, “Kong: Skull Island”).

Scott Silver ha scritto la sceneggiatura insieme a Todd Phillips, che ne sarà anche il regista, mentre Phillips e Bradley Cooper ed Emma Tillinger Koskoff saranno i produttori con Richard Baratta, Joseph Garner e Bruce Berman che fungeranno da produttori esecutivi.

Leggiamo altro?
Ghostbusters 2020: online le prime informazioni sul personaggio di Paul Rudd