Coriolis: Wyrd apre i preordini per La Nave Morente

Coriolis La Nave Morente

Come promesso all’inizio del mese, Wyrd Edizioni ha aperto i preordini di La Nave Morente, la prima avventura ufficiale per l’apprezzato gioco di ruolo ad ambientazione fantascientifica di Free League: Coriolis.

È in arrivo La Nave Morente, la prima avventura ufficiale del GdR Coriolis che ci porterà a scoprire la storia della portaghiaccio Orun II

Faceva caldo, stava sudando pesantemente e l’eso gli sembrava troppo ingombrante e lento a rispondere ai comandi. Lasciò che i fari della tuta colpissero lo scafo davanti a lui. L’enorme nave era buia e sembrava abbandonata.

Il com crepitò nel suo casco e la voce distorta di Rouya lo richiamò: ”Zebo, cosa vedi?”

Si spostò nel vuoto verso lo scafo apparentemente abbandonato, assicurato solo dal sottile cavo che collegava il suo eso alla navetta e ai suoi amici dietro di lui. I suoi fari illuminarono le grandi lettere dipinte sullo scafo.

”È la Orun II, l’abbiamo trovata. Ma non vedo segni di vita a bordo. Si vede che c’è qualcosa che non va, qui. Decisamente. ”
Adesso era a pochi metri dallo scafo. Il com tornò a crepitare per una qualche interferenza e la voce di Rouya svanì fra le cariche di elettricità statica. Poi, le luci del suo eso si spensero.

Raggiunse lo scafo con un leggero tonfo. Tutto era silenzioso tranne che per il suo respiro pesante, che annebbiava rapidamente la visiera del suo elmetto. Era da solo, ora.

All’interno del manuale troveremo ad attenderci una lunga campagna che ci porterà a conoscere cosa è successo all’equipaggio dell’astronave portaghiaccio Orun II, insieme ai piani della nave stessa, a vari allegati da mostrare ai giocatori (con cinque schede personaggio già precompilate per un avvio rapido) e ad alcuni consigli per il game master.

I preordini sono già aperti sul sito ufficiale di Wyrd Edizioni e termineranno il prossimo 10 agosto, quando il nuovo manuale sarà reso disponibile al prezzo di 18€.

Mi sembra un ottimo modo per ingannare l’attesa dell’arrivo dell’Atlante e (speriamo) dello schermo del game master in italiano.

Cosa ne pensate? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Leggiamo altro?
Accessori per giochi da tavolo (e non solo): ecco le migliori idee da regalare a Natale
>