Eisenhorn sarà la prima serie TV ispirata a Warhammer 40k!

Dopo una lunga attesa, finalmente anche Warhammer 40k potrebbe approdare al mondo delle serie TV. L’ambientazione fantascientifica di Games Workshop che tanto ha dato al mondo dei board game e dei videogiochi (ad esempio, Battlefleet Gothic Armada II o Gladius) diventerà una serie televisiva affidandosi ad uno dei personaggi più particolari della sua folta schiera di eroi: Gregor Eisenhorn.

L’inquisitore Gregor Eisenhorn sarà il protagonista della prima serie TV ispirata al mondo di Warhammer 40k

Personaggio creato dal celebre autore inglese Dan Abnett, Eisenhorn è parte dell’Inquisizione, la branca dell’Imperium che si occupa di contrastare le minacce più insidiose dei Poteri Perniciosi dirette al cuore dell’umanità. Protagonista di una saga in tre libri (Xenos, Malleus e Hereticus), Eisenhorn è un inquisitore che affronta ogni possibile minaccia rivolta all’Imperium, dando vita, narrativamente parlando, anche ad uno spin off dedicato ad un suo allievo, Ravenhorn.

Curiosamente, Games Workshop decide di entrare nel mondo delle serie TV non con gli Space Marine, simbolo imprescindibile di Warhammer 40k, ma affidandosi ad una personalità complessa e carismatica come Eisenhorn. Per presentare al meglio la complessa figura dell’inquisitore, ci si affiderà ad un nome solido del mondo della serialità televisiva: Frank Spotniz.

Già autore di alcune storie di una serie cult come X-Files, il nome di Spotniz recentemente è tornato alla ribalta per il successo della serie Amazon The Man in the High Castle, ispirato al romanzo distopico La svastica sul sole di Philip Dick. Spotniz avrà anche i ruoli di showrunner e produttore esecutivo per la prima serie ispirata a Warhammer 40k.

Per chi ancora non conosce la figura di Eisenhorn, ecco una breve sinossi

Mentre gli eserciti dell’umanità combattono una guerra senza fine in milioni di campi di battaglia, nell’oscurità dilaga un conflitto segreto, portato avanti dagli agenti dell’Inquisizione Imperiale. Ispirato da fantascienza, crime story e fantasy, Eisenhorn vedrà l’Inquisitore Gregor Eisenhorn e la sua squadra di investigatori combattere affrontando macchinazioni aliene, eretici e demoni prima che si compia il destino dell’umanità

L’ambientazione di Warhammer 40k è nota per essere complessa, non solo dal punto narrativo, ma soprattutto in un’ottica di costruzione visiva del mondo, grazie alle sue caratteristiche spiccatamente gotiche. Eisenhorn godrà di un budget consistente, in mondo da non deludere gli ansiosi fan, che lo stesso Spotniz ha voluto tranquillizzare

Lavorare con Games Workshop per sviluppare una serie TV ispirata al visionario mondo di  Warhammer 40k è un’esperienza incredibile. Warhammer 40k è sostenuto da una lore profonda e complessa, con una quantità impressionante di tradizioni e storie che si sono accumulate negli anni, dando vita ad un mondo eccitante e complesso, rendendolo uno delle ambientazioni più elettrizzanti da adattare per il pubblico televisivo e per gli amanti del franchise. Non abbiamo attualmente nulla di simile nei palinsesti televisivi, e siamo incredibilmente eccitati nel potere avere la possibilità di creare mondi complessi e affascinanti per portare questa incredibile saga sullo schermo.

Games Workshop ha commentato la serie di Eisenhorn con le parole di Andy Smile, responsagile della divisione Marketin e Media

Siamo felicissimi di lavorare con Spotniz e la sua squadra Big Light. Warhammer 40k ha una massiccia fan base in tutto il mondo, si tratta di appassionati che adorano confrontarsi con i nostri personaggi, le nostre storie e i nostri giochi. Sono veramente deliziato nel poter esser in grado di sviluppare una serie TV che ripaghi la loro fedeltà. L’Inquisitore Eisenhorn è uno dei personaggi più amati all’interno della nostra ambientazione, e siamo ansiosi di condividere le sue avventure con vecchi e nuovi appassionati. Frank e la sua incredibile squadra hanno fatto cose incredibili con altre ambientazioni, portando sullo schermo mondi complessi, e non vediamo l’ora di vedere come la nostra collaborazione produrrà grandi risultati per il futuro oscuro di Warhammer 40k

Inevitabile anche un commento di Dan Abnett, creatore del personaggio e autore di fama mondiale, con collaborazioni con grandi nomi del calibro di Marvel Comics. All’interno dell’universo di Warhammer 40k, Abnett è legato anche a saghe letterarie amatissime, come la Horus Heresy (di cui scrisse il primo volume, Horus Rising, oltre ad alcuni dei libri principali).

Gregor Eisenhorn è una forza inarrestabile nel futuro oscuro di Warhammer 40k: distruttore di demoni, purificatore di eretici, implacabile, pieno di risorse e totalmente dedito alla causa. Ma per me il suo fascino, dal momento in cui iniziai a scrivere le sue avventure, era la sua complessità. Non è un eroe semplice come appare. La sua lotta con il Warp lo ha condotto in luoghi oscuri, costringendolo ad interrogarsi sulla sua missione, sulla sua comprensione dell’Imperium e sulla sua stessa identità. Con Eisenhorn non si parla solo di avventura, per quanto vitale, ma è il concetto stesso di viaggio, che lo porterà al limite della sua fedeltà al Trono Dorato

Con simili premesse, è inevitabile che al serie TV di Eisenhorn sia una delle produzioni più attese del prossimo periodo!

Leggiamo altro?
Baby Yoda a Bordo! Ecco la decal per i fan di The Mandalorian che sono anche genitori
>