Nintendo Switch Mini

Nintendo Switch Mini: l’azienda che lo ha “anticipato” ha ricevuto informazioni segrete

Nella giornata di ieri un’azienda cinese di prodotti e periferiche per gamer aveva rivelato, tramite il proprio catalogo, alcuni accessori dedicati al Nintendo Switch Mini anticipando, indirettamente, non solo l’esistenza ma anche il prossimo debutto della versione mignon della console Nintendo.

L’azienda cinese che ha “svelato” Nintendo Switch Mini afferma di aver basato i suoi prodotti su informazioni segrete

La notizia non ha tardato a rimbalzare qua e là su diversi siti di informazione ma, visto che proprio Nintendo non aveva mia dato a intuire di essere a lavoro su un tale progetto e vista la mancanza di ogni sorta di ufficialità, la cosa sembrava abbastanza incerta, tanto che anche noi abbiamo cercato di mordere un po’ il freno e attendere riscontri più ‘consistenti’.

Nintendo Switch Mini

Proprio HonSon, l’azienda cinese in questione, non molla la presa ma rincara la dose e, sempre tramite una delle prime fonti ad aver rilanciato la notizia di ieri, pare confermare l’esistenza della micro-mini console (a questo punto mi incarto nel cercare di definirla).

Un rappresentante di HonSon ha infatti ammesso che la progettazione degli accessori in questione è basata su informazioni segrete (chiaramente ricevute da Nintendo) e che si attende l’ufficialità proprio da parte della Grande N prima di mettere in produzione gli accessori stessi.

Quello che è stato possibile sapere è che Nintendo Switch Mini sarà “un po’ più piccola” dell’attuale Switch, un fattore di forma sicuramente studiato per attrarre (anche grazie a un prezzo ‘accessibile’) tantissimi giocatori che al momento preferiscono l’esperienza mobile del sempreverde Nintendo 3DS o degli smartphone.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un vostro commento qui sotto!

Fonte: GoNintendo

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Leggiamo altro?
Alan Wake
Alan Wake 2: Remedy Entertainment spera ancora di poterlo realizzare