Ecco come finisce Il Trono di Spade (e tutto l’hype)

Finale Il Trono di Spade

Se siete approdati su questa pagina è perché volete scoprire come finisce Il Trono di Spade, quali sono i personaggi che muoiono nel finale della serie TV e, ovviamente, chi si è seduto alla fine sul trono dei Sette Regni.

Sia che non abbiate avuto tempo di vedere il finale di stagione, trasmesso da HBO poche ore fa, o che siate semplici curiosi che vogliono scoprire come finisce Il Trono di Spade prima della messa in onda di questa sera (o magari senza averlo nemmeno mai visto), l’articolo contiene ovviamente spoiler su… beh, tutto. (Primo ed ultimo avviso!).

Ecco come finisce Il Trono di Spade, con l’episodio che (a detta stessa dei personaggi rimasti in vita) “ha scontentato tutti”

Di seguito potete trovare il riassunto dell’episodio, l’ultimo dell’intera serie TV

L’ultimo episodio di Game Of Thrones si apre dove avevamo interrotto la visione nel quinto episodio, con Approdo del Re completamente rasa al suolo da Daenerys Targaryen e il suo Drogon (ma anche un po’ dal resto del suo esercito che sembra non voler morire mai).

Cenere ovunque e Tyrion che osserva attentamente i cadaveri bruciati di adulti e bambini, mentre Jon Snow e Ser Davos tentano inutilmente di salvare la vita a quattro soldati Lannister, pronti all’esecuzione per mano di Verme Grigio e sotto ordine di quella che, ormai è chiaro a tutti (tranne proprio a Verme Grigio), è diventata la nemica numero uno di Westeros.

E le intenzioni di Daenerys saranno rivelate poco dopo, quando parlerà al suo esercito di Dothraki ed Immacolati, promettendo loro di liberare tutti gli altri popoli del regno e portando “loro la pace” (la stessa portata ad Approdo del Re, per intenderci). Tyrion, al suo fianco e all’ombra della Fortezza Rossa, ascolta le sue parole ma dopo aver ritrovato i corpi della sorella Cersei e del fratello Jaime sotto le macerie del castello, capisce che Varys non aveva torto a temere la Regina dei Draghi. Così getta platealmente la spilla del Primo Cavaliere sulla scalinata di fronte a Daenerys, decretando la sua incarcerazione per alto tradimento. Jon Snow, sullo sfondo, osserva tutta la scena visibilmente preoccupato.

Jon così va a trovare Tyrion in catene e, parlando di come si sono evolute le cose, viene messo davanti all’evidenza dei fatti: Daenerys è impazzita e lui sarebbe stato un re migliore. Così Jon, non ancora del tutto convinto, raggiunge la sua regina nella sala del Trono di Spade per affrontare Dany, affascinata dal quel trono fatto forgiare dal suo lontano parente. Jon chiede spiegazioni su quanto accaduto e chiede il perdono per Tyrion, ma Daenerys rifiuta di riconoscere i suoi errori e promette di giustiziare il suo ex- primo cavaliere. Le parole della regina sembrano indicare la venuta di un mondo migliore che nessuno riesce a vedere se non lei e, dopo un bacio appassionato e la promessa di rimanerle fedele, Jon pugnala a morte Daenerys.

Drogon, all’ingresso della Fortezza Rossa, avverte la morte della Targaryen e rabbioso sembra minacciare Jon che, però, viene risparmiato dal drago. Questi, prima di volarsene via con il corpo della “madre”, fonde Il Trono di Spade con il suo fuoco.

Poco dopo ci ritroviamo nella Fossa del Drago, dove si sono riuniti tutti i lord dei Sette Regni che ancora contano qualcosa come Sansa, Arya, Bran, Brienne, Gendry, Sam, Ser Davos, il Pesce Nero, lord Royce e il principe della Valle (potrei aver dimenticato qualcuno, ma non si tratta di nomi importanti). Qui, Tyrion e portato al cospetto dei lord in catene. condotto da Verme Grigio al quale vengono promesse terre e titoli per non far scoppiare un’altra guerra. Tutti sono però interessati a capire chi, dopo Daenerys, e con Jon in prigione, regnerà sui Sette Regni.

Grazie proprio alle parole di Tyrion tutti si convincono che la scelta migliore sia Bran, a causa della sua nuova natura e come depositario della memoria collettiva. Tutti si ritrovano in breve tempo d’accordo, con lo stesso Bran che risponde (con un filo di arroganza) “Per cosa credi sia venuto fin qui?”. L’unica a dissociarsi dal voto è Sansa, che ottiene invece un Nord nuovamente libero ed indipendente, mentre Tyrion finisce per essere “condannato” a diventare nuovamente Primo Cavaliere per Bran.

I Sette Regni, così, diventano i Sei Regni e Bran lo Spezzato il nuovo Re.

Tutti prendono quindi la loro strada: Arya decide di andare ad ovest, per esplorare cosa c’è oltre al mare segnato sulle cartine di Westeros; Sansa torna al Nord e ne diventa la sua Regina; Tyrion, Sam, Brienne, Ser Davos e Bronn si ritrovano seduto attorno al tavolo del consiglio del Re, dove discutono delle finanze e della ricostruzione del regno, mentre Verme Grigio e gli Immacolati salpano verso Naath, l’isola di Missandei.

Jon viene condannato a tornare dai Guardiani della Notte e, alla fine di tutto, si ricongiunge con Tormund e Spettro con i quali attraversa la barriera dirigendosi nuovamente al nord con il popolo libero.

E così ecco come finisce Il Trono di Spade. Cosa ne pensate di questo finale? Fatecelo sapere tramite un commento qui sotto!

Leggiamo altro?
What we Do In the Shadows
I vampiri di What We Do in the Shadows arrivano su Fox Italia, ecco il trailer