Il Solitario di Windows entra nella Hall of Fame dei videogiochi

solitario di Windows

Alzi la mano chi non ha mai giocato al solitario di Windows!

Fate come me coming out confessando di aver esorcizzato momenti di noia assoluta grazie al videogioco di carte più famoso della storia dell’informatica, rifugio per incalliti procrastinatori che hanno trovato giovamento a quella voglia di fare un ca**o ordinando meticolosamente carte su di un tavolo verde davanti a un monitor.

Il solitario di Windows entra a far parte della Hall of Fame dei videogiochi in compagnia di titoli come Super Mario Kart e Mortal Kombat

Ebbene, il celebre videogame che ha accompagnato i sistemi operativi Microsoft fin dalla versione 3.0 datata 1990, oltre ad essere uno dei titoli più longevi, adesso è entrato (con merito) a far parte della World VideoGame Hall of Fame, la galleria che include i migliori videogiochi di tutti i tempi che hanno influenzato profondamente le rispettive categorie.

L’annuncio è stato dato dal The Strong’s National Museum of Play che ha appunto inserito il gioco creato da Wes Cherry, durante il suo periodo di stagista Microsoft, accanto a titoli come Super Mario Kart, Mortal Kombat e tanti altri titoli cult del mondo dei videogame.

Microsoft ha affermato che ogni anno vengono giocate circa 35 miliardi di mani al Solitario di Windows, anche se l’effettivo numero di giocatori che continuano a passare del tempo giocando a Solitario è tutt’ora sconosciuto.


Fonte: Gizmodo

Leggiamo altro?
Overwatch: Legendary Edition ora disponibile su Nintendo Switch con Halloween Terror 2019