Clownado: ora i pagliacci assassini arrivano trasportati dai tornado!

clownado

Da qualche parte deve esistere un dio del trash. Un dio che, forse, vuole rendermi un suo profeta considerato che, nelle ultime settimane, sembra mi stia indicando la via per la scoperta del peggio del peggio che il cinema horror ha da offrire. Film che riescono comunque a renderci tutti più allegri e, in definitiva, persone migliori.

Apriamo il tendone e ammiriamo sconvolti il trailer di Clownado, l’horror che mescola in una vorticosa follia IT e Sharknado

Dopo aver scoperto il trash giurassico di The Velocipastor, e lo scriteriato Sky Sharks con gli squali nazi zombi volanti, ecco che la nuova illuminazione mistica si palesa con Clownado, una sorta di demente incrocio senza diritto di precedenza tra IT e Sharknado.

Il più pazzo degli scienziati pazzi non avrebbe nemmeno potuto immaginare questa fusione tra il film di Andy Muschietti e la saga squalo-catastrofica di Syfy che, invece di catapultare squali dalle mascelle voraci sulla popolazione inerme, tra i turbini di un tornado fa arrivare pagliacci assassini con tanto di cerone, nasi rossi, costumi sgargianti e, ovviamente, palloncini rossi.

“Ehi, tu, lo vuoi un palloncino a 200 chilometri all’ora?”.

Trama e dettagli di Clownado

I pagliacci di un circo demoniaco maledetto si lanciano a capofitto in un vendicativo massacro usando i tornado.

Una spogliarellista, un sosia di Elvis, un autista di camion, un adolescente in fuga e un bellimbusto restano invischiati nella battaglia soprannaturale tra una femme fatale e il capo clown dell’inferno.

Il regista Todd Sheets (è un caso che il nome d’arte suoni effettivamente come “mer*a”?) ha dichiarato che l’obiettivo di Clownado è portare il pubblico a fare un giro su delle montagne russe tra paura e schizzi di sangue:

È qualcosa di nuovo, fresco, originale, unico ma anche familiare.

Usando solo effetti speciali pratici e effetti visivi vecchia scuola, Clownado ricrea l’atmosfera dei classici film dell’orrore che abbiamo amato.

È come se Lucio Fulci dirigesse una tempesta di vorticosa follia mescolando pellicole come La Casa, Splatters, Fuori di testa e Non aprite quella porta.

Insomma, non aprite quel tendone che gli spifferi sono mortali!

Il film, che arriverà (ovviamente con un tornado) questa estate, vede un cast composto dalla celebre regina dell’horror ’80 Linnea Quigley (Il ritorno dei morti viventi, Nightmare), Eileen Dietz, John O’Hara, Rachel Lagen, Dilynn Fawn Harvey e Joel D. Wynkoop.

Cosa ne pensate? Siamo riusciti a rendervi nuovamente felici? Fatecelo sapere con un vostro commento qui sotto!

Leggiamo altro?
Tremors
Tremors: Kevin Bacon vuole ancora rilanciare il franchise